Furto al distributore della sparatoria

CELLINO SAN MARCO – La stazione di servizio Menga Petroli situata sulla provinciale 75 che collega Cellino San Marco e San Pietro Vernotico ancora nel mirino dei malviventi. Dopo il tentativo di rapina sventato dalla polizia dopo una sparatoria, il 28 luglio scorso, questa notte è stata saccheggiata dai ladri. Asportate la macchinetta cambia-soldi e una macchinetta per il video poker.

Il distributore Menga Petroli

CELLINO SAN MARCO – La stazione di servizio Menga Petroli situata sulla provinciale 75 che collega Cellino San Marco e San Pietro Vernotico ancora nel mirino dei malviventi. Dopo il tentativo di rapina sventato dalla polizia dopo una sparatoria, il 28 luglio scorso, questa notte è stata saccheggiata dai ladri. Asportate la macchinetta cambia-soldi e una macchinetta per il video poker.

Il furto con tutta probabilità è stato ripreso dalle telecamere e non si esclude che i responsabili, sarebbero due, vengano rintracciati nelle prossime ore. L'auto con cui hanno agito è una Fiat Panda vecchio modello, rubata a Trepuzzi qualche giorno fa, ed è stata rinvenuta nella tarda mattinata di oggi nelle campagne di Squinzano. Vicino alla vettura, abbandonate nei campi c'erano le carcasse delle macchinette asportate.

Rabbia e sconforto per l'imprenditore oritano Francesco Desiato che ha preso in gestione la stazione di servizio Menga Petroli all'inizio di quest'anno. In pochi mesi è caduto nella rete dei malviventi già due volte. Fortunatamente il primo colpo è stato sventato dagli agenti della squadra Mobile della questura di Brindisi che avendo intercettato in tempo il piano criminoso, hanno atteso i malviventi all'interno del bar e li hanno arrestati.

Il furto di questa notte è stato perpetrato intorno alle quattro. I ladri hanno sfondato la vetrata del bar della stazione di servizio con una Fiat Panda e si sono portati all'interno dell'esercizio commerciale, hanno preso le macchinette che contenevano monete e dopo averle caricate in auto si sono dileguati. Contemporaneamente è scattato l'allarme collegato con la sala operativa dell'istituto di vigilanza privato che sorveglia la stazione di servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto poco dopo le guardie giurate e i carabinieri della locale stazione ma il colpo era già stato consumato. Le ricerche dei ladri sono partite subito e nelle campagne di competenza del comune di Squinzano, alle prime luci dell'alba di oggi è stata rinvenuta l'auto con cui hanno agito i malviventi e i resti delle macchinette asportate. Sono seguite perquisizioni a tappeto a carico di volti noti. La stazione di servizio Menga Petroli questa mattina ha ripreso a funzionare regolarmente. L'ammontare dei danni è in corso di quantificazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento