Store Happy Casa di nuovo nel mirino: in azione la banda del buco

Di appena 200 euro il bottino di un furto perpetrato al negozio di Mesagne la notte del 27 luglio. Tre giorni prima, un'altra intrusione

MESAGNE – Tanta fatica per appena 200 euro. Questo il misero bottino racimolato da una banda che la notte di sabato (27 luglio) si è introdotta nello store Happy Casa situato nella zona industriale di Mesagne, attraverso un buco praticato sul muro. Si tratta della seconda intrusione nel giro di tre giorni all’interno del negozio. La prima, avvenuta la notte del 24 luglio, si concluse con un totale flop per i ladri, messi in fuga dall’antifurto.

Su entrambi gli episodi indagano i poliziotti del commissariato di Mesagne coordinati dl dirigente Vincenzo Maruzzella. L’ultimo furto è stato perpetrato intorno alle ore 1,30. Almeno tre gli uomini entrati in azione. Questi, tutti a volto coperto, hanno forzato una cassetta metallica portavalori che si trovava negli uffici amministrativi dello store. Poi sono fuggiti in auto.

Il raid è stato ripreso dalle telecamere di cui è datato l’edificio. Non si può escludere un collegamento con il tentato furto andato in scena tre giorni prima. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • San Vito dei Normanni. Carabiniere fuori servizio blocca corsa clandestina, due giovani denunciati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento