Ruba borsa da cimitero, un testimone chiama la polizia: arrestato

I fatti risalgono a sabato scorso. La borsa era appesa alla maniglia della porta della cappella. La vittima stava cambiando i fiori

Polizia nel cimitero di Ostuni (repertorio)

OSTUNI – Ruba una borsa all’interno del cimitero mentre la proprietaria, una donna anziana, era occupata a cambiare i fiori nella cappella di famiglia, un cittadino nota la scena e contatta la polizia, riuscendo anche a prendere il numero di targa del ladro. È così che il 70enne Pietro Antonio Blè, è stato arrestato per furto in flagranza di reato.  

I fatti risalgono a sabato scorso. La borsa (modello a tracolla) era appesa alla maniglia della porta della cappella. Il 70enne in un gesto fulmineo approfittando di un momento di distrazione della vittima ha preso la borsa ed è fuggito dirigendosi verso la propria auto. La fuga è stata notata da un testimone che non ha esitato a prendere il numero di targa e riferire tutto alla polizia.

In zona c’era una pattuglia del locale commissariato già impegnata in un servizio di controllo del territorio, l’auto con a bordo il ladro è stata intercettata nel giro di pochi minuti. Nell’abitacolo cera la borsa dell’anziana donna con all’interno portafoglio, telefono cellulare, chiavi di casa, occhiali da vista e altri effetti personali. Il tutto è stato restituito alla vittima, il 70enne è stato posto ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Flacone di amuchina a prezzo quintuplicato: nei guai un commerciante

  • Coronavirus: primo caso positivo al test in Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento