Furto di energia elettrica da 40mila euro: nei guai un brindisino

Ennesimo furto di energia elettrica scoperto dai carabinieri della stazione di Brindisi Casale. A finire nei guai è stato il 58enne L.S., di Brindisi. L'uomo avrebbe allacciato abusivamente la propria abitazione alla rete pubblica

BRINDISI – Ennesimo furto di energia elettrica scoperto dai carabinieri della stazione di Brindisi Casale. A finire nei guai è stato il 58enne L.S., di Brindisi. L’uomo avrebbe allacciato abusivamente la propria abitazione alla rete pubblica, causando un danno all’Enel pari a circa 40mila euro. Il controllo è stato effettuato insieme a personale dell’azienda energetica. L’uomo, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato arrestato e immediatamente rilasciato.

Si sono aperte le porte della casa circondariale di Brindisi, invece, per un 27enne di San Michele Salentino, Pierluigi Carecci, che in più occasioni avrebbe violato gli obblighi previsti da una misura restrittiva che gravava sul suo conto. Sono stati i carabinieri della locale stazione ad accertare tali violazioni. Gli stessi hanno eseguito un’ordinanza di carcerazione emessa dall’ufficio di sorveglianza di Lecce. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      "Differenziata troppo bassa: arriva nuova stangata con l'Ecotassa"

    • Cronaca

      Ancora bus sovraffollati: saltano alcune fermate e gli studenti restano a terra

    • Politica

      “Non intendo prestarmi ancora a questo gioco al massacro”

    • Cronaca

      "La mia vita da cervello in fuga, fra calci in faccia e porte sbattute"

    I più letti della settimana

    • Tragedia del lavoro, muore operaio: aveva 24 anni

    • Studente colto da malore il classe: il professore gli salva la vita

    • Pizzaiolo di Brindisi nell’olimpo degli stellati: è stato assessore provinciale

    • Scu, arrestato latitante: trovato dai carabinieri in una casa di campagna

    • Quasi due chili di droga nascosti in casa: nuovo arresto per un brindisino

    • Stefano Cucchi, inchiesta bis: omicidio preterintenzionale per il carabiniere brindisino

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento