Furto di energia elettrica da 40mila euro: nei guai un brindisino

Ennesimo furto di energia elettrica scoperto dai carabinieri della stazione di Brindisi Casale. A finire nei guai è stato il 58enne L.S., di Brindisi. L’uomo avrebbe allacciato abusivamente la propria abitazione alla rete pubblica

BRINDISI – Ennesimo furto di energia elettrica scoperto dai carabinieri della stazione di Brindisi Casale. A finire nei guai è stato il 58enne L.S., di Brindisi. L’uomo avrebbe allacciato abusivamente la propria abitazione alla rete pubblica, causando un danno all’Enel pari a circa 40mila euro. Il controllo è stato effettuato insieme a personale dell’azienda energetica. L’uomo, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato arrestato e immediatamente rilasciato.

Si sono aperte le porte della casa circondariale di Brindisi, invece, per un 27enne di San Michele Salentino, Pierluigi Carecci, che in più occasioni avrebbe violato gli obblighi previsti da una misura restrittiva che gravava sul suo conto. Sono stati i carabinieri della locale stazione ad accertare tali violazioni. Gli stessi hanno eseguito un’ordinanza di carcerazione emessa dall’ufficio di sorveglianza di Lecce. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Corruzione Enel: dipendenti indagati licenziati, dirigenti trasferiti

  • Cronaca

    “Porta ottomila euro domani, altrimenti bruciamo tutto”

  • Cronaca

    Le mani della Scu sul fotovoltaico, nove condanne definitive e una annullata con rinvio

  • Cronaca

    "Costa Morena non è un deposito per le tubazioni del gasdotto Tap"

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • Mamma e figlia senza casa e senza lavoro: "Aiutateci, siamo disperate"

  • Rapina nella farmacia comunale: banditi armati di coltello, due feriti

  • “Festa patronale, biglietti gratis sennò benzina”: estorsione di stampo mafioso ai giostrai

Torna su
BrindisiReport è in caricamento