Furto di energia elettrica per 20mila euro: condannato a sei mesi

L'imputato, 43 anni, di Ostuni, giudicato con rito abbreviato. Il pm chiedeva un anno e mezzo

OSTUNI – Condannato a sei mesi con multa di 200 euro, con l’accusa di furto per aver rubato energia elettrica per almeno 20mila euro: G.M., 44 anni, residente nella Città Bianca, è stato giudicato con rito abbreviato, condizionato all’acquisizione di alcuni documenti chiesti dal difensore, Angelo Brescia.

La sentenza

La sentenza è del giudice Francesco Cacucci del  Tribunale di Brindisi, di fronte al quale è stato incardinato il processo con rito alternativo ottenuto dal penalista. Il rappresentante della pubblica accusa aveva chiesto al gup la condanna a un anno e sei mesi con 800 euro di multa, qualificando come aggravato il furto tenuto conto della modalità della condotta contestata. Le motivazioni saranno depositate nel termine di 90 giorni.

Il furto

La vicenda processuale scaturisce da un controllo condotto dai carabinieri della Città Bianca nell’abitazione dell'imputato l’8 marzo 2018, dopo una serie di denunce per furti in abitazione. Nulla venne trovato nell’immobile dell’ostunese da mettere in relazione al contenuto delle denunce, ma venne scoperto il furto di energia tramite un bypass.

La difesa, affidata al penalista Brescia ha chiesto l’acquisizione di una serie di bollette pagate per la fornitura di energia elettrica e della sentenza con cui l’imputato è stato condannato in passato per il furto di otto transenne di proprietà del Comune di Ostuni, avvenuto il 19 febbraio 2018: dieci mesi di reclusione, con il riconoscimento del beneficio della sospensione della pena e della non menzione.

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

  • Minorenni in coma etilico: controlli e multe a locali sulla costa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento