venerdì, 18 aprile 9℃

Giornalisti, procedimenti disciplinari

BARI - L'Ordine dei Giornalisti di Puglia non vuole un nuovo caso Sarah Scazzi, e si è mosso rapidamente per affrontare tutte le problematiche legate al rispetto della deontologia professionale nella terribile vicenda dell'attentato del 19 maggio davanti alla scuola Morvillo Falcone. "Il Consiglio regionale dell'Ordine dei giornalisti di Puglia, alla luce dei fatti relativi alla tragedia della scuola Morvillo Falcone di Brindisi, ha avviato l'esame di eventuali violazioni deontologiche da parte dei suoi iscritti. Il Consiglio - conferma un comunicato ufficiale - ha già aperto tre procedimenti disciplinari che saranno affrontati secondo le modalità e i tempi previsti dalle norme".

BrindisiReport.it29 maggio 2012

BARI - L'Ordine dei Giornalisti di Puglia non vuole un nuovo caso Sarah Scazzi, e si è mosso rapidamente per affrontare tutte le problematiche legate al rispetto della deontologia professionale nella terribile vicenda dell'attentato del 19 maggio davanti alla scuola Morvillo Falcone. "Il Consiglio regionale dell'Ordine dei giornalisti di Puglia, alla luce dei fatti relativi alla tragedia della scuola Morvillo Falcone di Brindisi, ha avviato l'esame di eventuali violazioni deontologiche da parte dei suoi iscritti. Il Consiglio - conferma un comunicato ufficiale - ha già aperto tre procedimenti disciplinari che saranno affrontati secondo le modalità e i tempi previsti dalle norme".

Prosegue il comunicato: "Eventuali violazioni compiute da giornalisti non iscritti in Puglia saranno, come stabilito dalla legge, segnalate agli Ordini regionali competenti. L'analisi dei servizi giornalistici trasmessi (web, radio, televisione e carta stampata) proseguirà nelle prossime settimane. Eventuali segnalazioni circostanziate possono essere inoltrate all'indirizzo mail ordine@og.puglia.it".

Per ora, come prassi vuole, i nomi dei giornalisti e delle testate sottoposte a procedimento è rigorosamente riservato. E lo sarà sino a quando il consiglio dell'Ordine non assumerà decisioni in merito alle posizioni stralciate da tutto il materiale in fase di esame. Sin qui l'ufficialità. Secondo alcune fonti non ufficiali, i magistrati che si occupano delle indagini sull'attentato davanti all'Istituto professionale Morvillo Falcone avrebbero aperto un fascicolo sul caso del video dell'attentato di cui è entrato in possesso il network SkyNews, ed inviato a Roma un nucleo di investigatori.

apertura
attentato
comportamento
disciplinari
giornalisti
ordine
procedimenti
puglia
tre

Commenti