Giornalisti, procedimenti disciplinari

BARI - L'Ordine dei Giornalisti di Puglia non vuole un nuovo caso Sarah Scazzi, e si è mosso rapidamente per affrontare tutte le problematiche legate al rispetto della deontologia professionale nella terribile vicenda dell'attentato del 19 maggio davanti alla scuola Morvillo Falcone. "Il Consiglio regionale dell'Ordine dei giornalisti di Puglia, alla luce dei fatti relativi alla tragedia della scuola Morvillo Falcone di Brindisi, ha avviato l'esame di eventuali violazioni deontologiche da parte dei suoi iscritti. Il Consiglio - conferma un comunicato ufficiale - ha già aperto tre procedimenti disciplinari che saranno affrontati secondo le modalità e i tempi previsti dalle norme".