Lancia zaino con la droga nel camino: arrestato dopo colluttazione

Il 26enne Piermichele Scalini sorpreso dai carabinieri con 80 grammi di marijuana suddivisa in 30 dosi

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Ha gettato uno zaino nel camino della cucina nel tentativo di far sparire la droga e ha ingaggiato una colluttazione con i carabinieri della locale stazione. E’ stato a dir poco turbolento un controllo antidroga effettuato ieri (domenica 1 dicembre) presso l’abitazione di Piermichele Scalinci, 26 anni, di San Pancrazio Salentino. Il giovane è stato trovato in possesso di 80 grammi di marijuana suddivisa in 30 dosi, oltre a materiale per il confezionamento stessa.

Scalinci Piermichele classe 1993-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sostanza stupefacente si trovava all’interno dello zaino che è andato a finire nel camino. Dopo il vano tentativo di disfarsi della marijuana, il ragazzo ha aggredito i carabinieri, che lo hanno bloccato e arrestato. Poi, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, il 26enne è stato arrestato in regime di domiciliari con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento