Il giudice indiano: "Marò terroristi"

KOCHI – Brutto segnale nella vicenda dei due sottufficiali italiani del Reggimento San Marco nelle mani della polizia indiana dalla metà di febbraio, dopo un incidente in cui due pescatori rimasero uccisi, secondo le autorità locali, dai proiettili del nucleo di protezione antipirateria della Marina Militare imbarcato sulla petroliera Enrica Lexie. Secondo una emittente televisiva locale, Zeenews, l'uccisione di due pescatori da parte dei militari italiani sarebbe stato qualificato come “atto terroristico” dal giudice CS Gopinath, dell’Alta Corte del Kerala, perchè hanno sparato “a uomini disarmati”.