Il museo diffuso Castello d'Alceste assediato dal fuoco

SAN VITO DEI NORMANNI - Solo l'intervento dei vigili del fuoco ha evitato il peggio. L'incendio delle erbe secche che circondano il museo diffuso del Castello d'Alceste, alla periferia di San Vito dei Normanni, ha colpito anche le strutture del parco ed ha assediato nella prima serata di ieri l'antico edificio che ospita i servizi del museo.

La lotta contro il fuoco al Castello d'Alceste

SAN VITO DEI NORMANNI - Solo l'intervento dei vigili del fuoco ha evitato il peggio. L'incendio delle erbe secche che circondano il museo diffuso del Castello d'Alceste, alla periferia di San Vito dei Normanni, ha colpito anche le strutture del parco ed ha assediato nella prima serata di ieri l'antico edificio che ospita i servizi del museo. Già nei mesi scorsi era stato scoperto casualmente che la porta della struttura era stata dimenticata aperta, esponendo a furti o a possibili atti di vandalismo le attrezzature custodite all'interno.

"Mentre le nostre autorità erano impegnate nella processione del Santo Patrono, il castello di Alceste, inaugurato in pompa magna un anno fà ma mai aperto al pubblico, bruciava miseramente. Sinistra Ecologia e Libertà aveva già denunciato pubblicamente sul Corriere della Sera lo stato di totale abbandono dell'unico museo archeologico diffuso della provincia di Brindisi", si legge in una breve nota della locale sezione di Sel.

Per l'intera giornata di oggi il comando provinciale e i due distaccamenti dei vigili del fuoco hanno dovuto fronteggiare una vera e propria ondata di incendi di stoppie e sterpaglie, che come nel caso di San Vito avrebbero potuto causare danni gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento