Deposito abusivo di auto nelle campagne: denunciato il proprietario

Posto sotto sequestro un terreno agricolo di circa 2mila metri quadri utilizzato come deposito abusivo di autoveicoli sottoposti a sequestro giudiziario e come sito per autodemolizioni

CEGLIE MESSAPICA – Un terreno agricolo era utilizzato come deposito abusivo di autoveicoli sottoposti a sequestro giudiziario e come sito per autodemolizioni. La scoperta è stata fatta dai carabinieri del Noe di Lecce nelle campagne di Ceglie Messapia, nel corso di uno specifico servizio di contrasto alle irregolarità in materia ambientale, effettuato a seguito di segnalazione del Sesto nucleo elicotteri carabinieri di Bari.

Il Nucleo operativo ecologico, in sinergia con i colleghi della stazione di Ceglie Messapicca, ha sottoposto a sequestro preventivo d’urgenzaIMG_20170314_145904-2 un’area di circa duemila metri quadrati, all’interno del quale, sul nudo terreno ed in assenza di qualsiasi sistema di regimentazione delle acque meteoriche, erano stati stoccati componenti meccaniche e parti di carrozzeria di autoveicoli, interi veicoli a fine vita, pneumatici e rifiuti ferrosi vari.

Contestualmente sono stati apposti i sigilli anche a un manufatto edile di circa 50 metri quadrati, costruito in assenza di qualsiasi autorizzazione, al cui interno era stato realizzato un deposito di ciclomotori e parti di autoveicoli.

Al termine del controllo, il proprietario dell’area è stato segnalato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Brindisi. Le ipotesi reato contestate dal Noe sono quelle del deposito incontrollato di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, dell’attivazione di scarico di acque reflue non autorizzato e dell’abusivismo edilizio.  

Il valore del terreno sequestrato è di circa cinquantamila euro. Oltre all’autorità giudiziaria, anche quelle amministrative sono state informate del sequestro per i provvedimenti di competenza.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Corruzione Enel: dipendenti indagati licenziati, dirigenti trasferiti

  • Cronaca

    “Porta ottomila euro domani, altrimenti bruciamo tutto”

  • Cronaca

    Le mani della Scu sul fotovoltaico, nove condanne definitive e una annullata con rinvio

  • Cronaca

    "Costa Morena non è un deposito per le tubazioni del gasdotto Tap"

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • Mamma e figlia senza casa e senza lavoro: "Aiutateci, siamo disperate"

  • Rapina nella farmacia comunale: banditi armati di coltello, due feriti

  • “Festa patronale, biglietti gratis sennò benzina”: estorsione di stampo mafioso ai giostrai

Torna su
BrindisiReport è in caricamento