In fiamme un'auto della polizia

MESAGNE – A fuoco un'auto della Polizia di Stato: è accaduto poco dopo le otto di oggi a Mesagne nei pressi del municipio, in via Roma, dove ha sede anche il comando della polizia locale. L'incendio, di natura accidentale, è partito dal vano motore e in pochi minuti ha interessato la parte anteriore della vettura.

Un'auto della polizia bruciata (repertorio)

MESAGNE – A fuoco un'auto della Polizia di Stato: è accaduto poco dopo le otto di oggi a Mesagne nei pressi del municipio, in via Roma, dove ha sede anche il comando della polizia locale. L'incendio, di natura accidentale, è partito dal vano motore e in pochi minuti ha interessato la parte anteriore della vettura.

I due agenti in quel momento si trovavano presso gli uffici della polizia locale dove stavano sbrigando alcune pratiche. Il rogo, notato da alcuni passanti, è stato subito domato con l'estintore in dotazione e non si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco.

La vettura, però, si è gravemente danneggiata ed è stata rimossa con il carro attrezzi. Un'altra auto in meno per il parco veicolare della Questura, già sacrificata in fatto di mezzi e personale. Un problema questo più volte sollevato dai sindacati di polizia che però non è ancora stato risolto.

Risale proprio alla settimana scorsa l'ultimo intervento in merito da parte del segretario generale del sindacato autonomo di polizia Sap, Nicola Tanzi: “Il nodo da sciogliere è quello delle risorse - ha Tanzi in un comunicato diramato in occasione delle prossime elezioni politiche - perchè abbiamo i contratti fermi per via del blocco deciso per tutto il pubblico impiego e gli straordinari vengono pagati spesso in ritardo e qualche volta neppure corrisposti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non parliamo poi dei problemi legati al parco veicolare, alla mancata assistenza e manutenzione dei nostri mezzi, ad autovetture che ormai sarebbero da rottamare e che invece ancora circolano, a uffici – aveva concluso Tanzi - che non riescono a pagare l'affitto degli stabili dove sono ospitati e ai mille problemi quotidiani che i colleghi conoscono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Ostuni torna a popolarsi di vip, fra cantanti ed ex campioni del mondo

Torna su
BrindisiReport è in caricamento