Pensionato incendia l'auto dei vicini: incastrato dalle telecamere

Pensionato di Cellino San Marco denunciato dai carabinieri: in ciabatte, con la tuta da imbianchino diede fuoco all'Alfa Romeo della donna

CELLINO SAN MARCO - Ha ottanta anni ed è accusato di aver incendiato l'auto dei vicini di casa, azione ripresa dalle telecamere di videosorveglienza. Il pensionato, residente a Cellino San Marco, è stato denunciato per danneggiamento dai carabinieri sulla base di quei filmati: le immagini mostrano l'anziano che, nel cuore della notte, ciabatte e tuta da imbianchino dà fuoco all'Alfa Romeo 156, parcheggiata nei pressi della sua abitazione, usando liquido infiammabile.

Cellino San Marco - Il vicino di casa incendiario-3

Il fatto è avvenuto in via Cacciatore nella notte tra sabato e domenica scorsi (17 e 18 novembre), e sono stati sufficienti pochi giorni ai carabinieri della stazione locale per individuare un sistema di videosorveglianza prossimo al luogo, acquisire la registrazione relativa alle ore coincidenti con l'incendio, identificare la persona coinvolta e inoltrare la denuncia a carico della stessa alla procura della Repubblica.

Cellino San Marco - Il vicino di casa incendiario (2)-2-2

Una telecamera presente in zona ha infatti ripreso il momento in cui l'anziano esce dalla sua casa trascinando un sacco di plastica di colore nero contenente, ritengono gli investigatori, un bidoncino in plastica con liquido infiammabile usato per appiccare il fuoco.Quel rogo ha distrutto l'auto e ha danneggiato la facciata e il portone d'ingresso dell'abitazione della famiglia proprietaria dell'auto.  Non è ancora stato accertato il movente alla base dell'incendio. 

Cellino San Marco - Il vicino di casa incendiario (4)-2I danni riportati dalla famiglia presa di mira sono gravi: come già detto, oltre alla distruzione totale dell'Alfa 156 le fiamme hanno annerito e sgretolato il rivestimento della facciata dell'abitazione, poichè la vettura incendiata era ferma proprio a ridosso della porta d'ingresso, anche questa bruciata e deformata dal calore intenso. I danni sono estesi anche ai locali immediatamente adiacenti la porta di accesso all'appartamento.

Ma nelle ore in cui si è sviluppato l'incendio e durante le operazioni di spegnimento e messa in sicurezza della vettura da parte di una squadra di vigili del fuoco giunta dal comando provinciale di Brindisi, le persone che si trovavano all'interno della casa sono rimaste bloccate, mentre le stanze si riempivano di fumo. Il rogo infatti impediva loro di uscire in strada. Un'esperienza terribile. In questi giorni sono in corso i lavori per il ripristino della parti interne ed esterne lambite dall'incendio.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Locali e attrezzature sporchi e ragnatele sulle pareti: chiuso panificio

  • Incidente al solito incrocio tra le provinciali: coinvolti due auto e un camion

  • Auto si ribalta sulla superstrada: illesi tre giovani brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento