Incendio in azienda agricola: vigilante chiama i soccorsi, si indaga

Sita sulla strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Mesagne. Ad andare a fuoco alcuni rotoli di tubi per irrorazione

SAN PIETRO VERNOTICO - Intervento dei vigili del fuoco intorno alle 18.30 di oggi, domenica 1 dicembre, nell’azienda agricola “Le due sorelle” sita sulla strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Mesagne. Ad andare a fuoco alcuni rotoli di tubi per irrorazione. Da quanto si apprende sul posto è stato trovato un annaffiatoio contenente tracce di liquido infiammabile. 

incendio Le sorelle2-2

Ad accorgersi delle fiamme un agente della G4 vigilanza durante un giro di pattugliamento nelle campagne che ha subito allertato i soccorsi, pochi minuti dopo sul posto è giunto anche un collega della Vigil Nova. I pompieri hanno sedato le fiamme nel giro di pochi minuti, per fortuna i danni sono limitati ai tubi per irrorare, erano accatastati in un pezzo di terreno recintato da muretto. Sul posto si sono recati anche i carabinieri della stazione di San Pietro Vernotico e lo stesso proprietario, un imprenditore di Cellino San Marco.

Saranno ulteriori accertamenti a chiarire le cause che hanno provocato il rogo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Sversavano tonnellate di veleni: Brindisi come la "Terra dei Fuochi"

  • Altri sette casi positivi nel Brindisino sui 10 registrati in Puglia

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento