Incidente: funerali, Valentina in coma

FRANCAVILLA FONTANA – Versa ancora in gravissime condizioni la giovane Valentina Zaccaria, l'unica superstite del tragico incidente che si è verificato nella tarda mattinata di ieri sulla strada che collega Francavilla Fontana a Ceglie Messapica dove hanno perso la vita la sua mamma Maria Giovanna Di Giuseppe di 36 anni, la sua amica Marisabel Di Castri di 17, Anita Capobianco di 43 (madre di Marisabel) e Giancarlo Rogoli di 59 anni di Ceglie Messapica.

La terribile scena dell'incidente (ph Antimo Altavilla)

FRANCAVILLA FONTANA – Versa ancora in gravissime condizioni la giovane Valentina Zaccaria, l'unica superstite del tragico incidente che si è verificato nella tarda mattinata di ieri sulla strada che collega Francavilla Fontana a Ceglie Messapica dove hanno perso la vita la sua mamma Maria Giovanna Di Giuseppe di 36 anni, la sua amica Marisabel Di Castri di 17, Anita Capobianco di 43 (madre di Marisabel) e Giancarlo Rogoli di 59 anni di Ceglie Messapica.

Valentina, 18 anni, ha avuto un trauma cranico ed è in coma. È ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce. Intanto oggi alle 16 a Francavilla Fontana saranno celebrati i funerali delle tre donne, le salme nella tarda serata di ieri sono state restituite alle famiglie, ognuna è tornata nella propria casa.

Nel primo pomeriggio di oggi, poco prima dell'inizio della funzione religiosa i tre feretri si congiungeranno nei pressi del castello degli Imperiali e da lì avrà inizio un corteo a piedi fino alla chiesa Matrice. Alle 15 nella chiesa di San Rocco a Ceglie Messapica, invece, sarà celebrato il funerale dell'altra vittima di ieri, Giancarlo Rogoli, originario di Monopoli. Anche la salma del 59enne, che faceva il carpentiere, nella stessa serata di ieri è tornata nella sua abitazione in via Tratturo Sant'Anna dove l'uomo viveva insieme alla compagna. Due città nel lutto. Tre famiglie distrutte.

Questa mattina, intanto, i carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana, hanno depositato gli atti relativi alla dinamica dell'incidente. Sarà il pubblico ministero di turno, Luca Bucchieri, titolare del fascicolo a decidere, dopo aver visualizzato i verbali stilati dai carabinieri, se aprire un'indagine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La dinamica già da ieri era abbastanza chiara: l'auto su cui viaggiavano le quattro donne, una Fiat Punto di colore grigio, si è scontrata frontalmente con la Citroen C3 condotta dal 59enne cegliese. La prima procedeva in direzione Francavilla (le due mamme avevano preso le loro figlie dalla sede distaccata dell'istituto Morvillo Falcone di Ceglie), le seconda procedeva dalla direzione opposta. L'impatto è stato violentissimo ma non è stato possibile accertare, non essendoci testimoni oculari, se le vetture procedevano a velocità superiore rispetto ai limiti consentiti dal codice della strada. Le condizioni in cui si sono ridotte non rappresenterebbe una conseguenza dell’alta velocità. Quello che è stato accertato in fase di rilievi è che la Fiat Punto è rimasta sul suo lato destro mentre la Citroen C3 dopo l'urto è andata a finire sul muretto a secco posizionato sul lato opposto rispetto al suo senso di marcia. Potrebbe essere stato un improvviso ostacolo o un malore a mandare fuori strada il conducente della C3. Le due vetture, ridotte a un groviglio di lamiere, sono state poste sotto sequestro a disposizione di ulteriori perizie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

  • Assembramenti e spiagge libere: come si stanno organizzando i Comuni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento