Auto contro palo sulla strada provinciale: ferita giovane conducente

Incidente sulla Ceglie-Francavilla. L'uso del telefonino potrebbe aver causato l'improvvisa perdita di controllo

Foto di Stefano Menga

CEGLIE MESSAPICA – Ha perso il controllo dell’auto ed è andata a finire contro un lampione. L’uso del telefonino potrebbe essere la causa di un incidente avvenuto intorno alle ore 17 di mercoledì (7 novembre) sulla strada provinciale che collega Ceglie Messapica a Francavilla Fontana, alle porte di Ceglie. L’unica persona coinvolta è una 24enne che si trovava alla guida di una Kia Picanto.

93fcb8ff-d630-49ea-851b-656eaae6dc04-2

La giovane era diretta verso Francavilla quando è uscita di strada, collidendo frontalmente con un palo della pubblica illuminazione. La macchina si è fermata di traverso sul margine della carreggiata, con il paraurti divelto e il cofano scoperchiato. L’automobilista, vigile e cosciente, è stata soccorsa dal personale del 118. Sul posto si sono recati anche i vigili del fuoco e gli agenti della polizia locale al comando di Cataldo Bellanova, per la gestione della viabilità e i rilievi del caso. I tecnici del Comune hanno provveduto alla messa in sicurezza del palo. Fortunatamente la ragazza non ha riportato gravi ferite.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • La Polstrada recupera auto rubata dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento