Semafori in tilt: scontro all'incrocio fra auto e moto, ferito il motociclista

Un'Alfa 147 con due persone a bordo è entrata in collisione con una Ducati Scrumble. Sul posto il 118 e la polizia locale

BRINDISI – E’ di un motociclista ferito il bilancio di uno scontro fra un’auto e una moto che si è verificato intorno alle ore 9,5 di oggi (domenica 7 luglio), al centro dell’incrocio fra via Villafranca e via San Giovanni Bosco, importante snodo del rione santa Chiara i cui semafori, da ieri, sono in tilt. La dinamica dei fatti è da accertare.

Incidente incrocio via Villafranca via San Giovanni Bosco 2-2

L’impatto ha coinvolto un’Alfa 147 con a bordo due persone e una Ducati Scramble condotta da un uomo. A  seguito della collisione, il motociclista ha sbattuto sull’asfalto con la spalla sinistra, riportando una contusione alla gamba. Il malcapitato, dopo la caduta, si è subito rialzato, soccorso dai due occupanti dell’Alfa e da altri passanti.

Dopo qualche minuto è arrivata un’ambulanza con personale del 118 che ha condotto il ferito, sempre vigile e cosciente, presso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino. Spetterà agli agenti della polizia locale, intervenuti per i rilievi del caso, far luce su eventuali responsabilità. Di certo c’è che tutte e sei le lanterne semaforiche del crocevia non erano in funzione. Subito dopo, sono state riattivate. 

Potrebbe interessarti

  • L’albicocca, antico frutto della fertilità

  • Come riparare le piante dal caldo estivo e dal sole

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Fai da te, barbecue in muratura: come realizzarlo

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Vino sofisticato: undici arresti e quattro cantine sequestrate

  • Altri temporali in arrivo, l'allerta meteo passa ad arancione sulla costa

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • Fuochi d'artificio al matrimonio: colpito al volto, perde un occhio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento