Incidente al solito incrocio tra le provinciali: coinvolti due auto e un camion

Due persone sono state portate in ospedale da ambulanze del 118 giunte sul posto dal Punto di primo intervento di San Pietro Vernotico

CELLINO SAN MARCO – Nuovo scontro, nel pomeriggio di oggi, giovedì 22 agosto, all’incrocio tra la provinciale che collega Cellino a Oria e quella che collega Tuturano a San Donaci: coinvolti due auto e un camion. Si tratta di un incrocio già teatro di incidenti anche mortali, sito nei pressi di un noto parco dei divertimenti. Due persone sono state portate in ospedale da ambulanze del 118 giunte sul posto dal Punto di primo intervento di San Pietro Vernotico. Si è reso necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco. Gli agenti della Polizia locale di Cellino San Marco si sono occupati dei rilievi mentre una pattuglia dei carabinieri della stazione di San Pietro Vernotico si è occupata della viabilità.

Le auto coinvolte sono una Ford Mondeo, che viaggiava in direzione Oria con a bordo due svizzeri, una Opel Astra che proveniva da direzione San Donaci, e un Autocarro. L’impatto è avvenuto tra le due auto: dopo lo scontro la Opel si è ribaltata più volte finendo contro il camion che era fermo sulla careggiata. Si sono vissuti momenti di tensione, si è temuto il peggio per gli automobilisti, sono scoppiati gli airbag. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza i veicoli. In ospedale oltre al conducente della Opel è stato portato anche il camionista, illesa la coppia svizzera.  I dipendenti della ditta Tarantini si sono occupati della pulizia e messa in sicurezza del manto stradale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto di magnitudo 5.8 presso Durazzo, paura nel Brindisino

  • Ultraleggero pilotato da brindisino si schianta su muretto

  • Lite in strada finisce con accoltellamento: un ferito e un arresto

  • Traffico di droga, otto brindisini sotto processo dopo verbali dei pentiti

  • Terremoto: nuove scosse in Albania, 100 feriti, e nel Salernitano

  • Cocaina per mezzo milione di euro: brindisino condannato a sette anni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento