Scontro fra tre auto sulla strada per il mare: un morto e nove feriti

E’ di un morto e diversi feriti il bilancio di un incidente stradale verificatosi intorno alle 2.30 di sabato 10 agosto sulla strada provinciale che collega Oria a Manduria

ORIA – E’ di un morto e nove feriti il bilancio di un incidente stradale verificatosi intorno alle 2.30 di sabato 10 agosto sulla strada provinciale che collega Oria a Manduria dove sono rimaste coinvolte tre auto. A perdere la vita un 50enne di Oria, Maurizio Carone, noto carrozziere del posto. Gli altri feriti, da quanto emerso dagli approfondimenti diagnostici eseguiti in nottata  e in mattinata, non versano in gravi condizioni. L’incidente si è verificato all’altezza del residence Orchidea, le auto coinvolte sono una Fiat Croma, una Lancia Musa e una Fiat Punto.

Sul posto oltre alle ambulanze del 118, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana, al comando del tenente Andrea Grasso, recatosi personalmente sul luogo della tragedia. La provinciale, strada che porta al mare, è stata chiusa al traffico in entrambi i sensi di marcia per tutta la durata dei rilievi finalizzati alla ricostruzione della dinamica. I feriti sono stati trasportati negli ospedali di Manduria e Brindisi. 

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

I più letti della settimana

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • La Polstrada recupera auto rubata dopo un inseguimento

  • Carabinieri intercettano auto rubata: inseguimento in città

Torna su
BrindisiReport è in caricamento