Schianto in moto sulla strada per il mare, oggi i funerali del giovane cellinese

La salma è giunta presso la sua abitazione in via Martiri delle Fosse Ardeatine in mattinata. Ad accoglierla una folla di gente, gli agenti della Polizia locale hanno dovuto presidiare la zona e gestire la viabilità

CELLINO SAN MARCO – Una comunità sconvolta. Ancora una volta Cellino San Marco piange una giovane vita spezzata a causa di un incidente stradale. Il funerale di Simone Argentieri, il 25enne deceduto nella serata di sabato 27 luglio sulla strada che collega San Pietro Vernotico a Campo di Mare, strada troppe volte macchiata di sangue, si svolgerà oggi alle 16 presso la chiesa di San Marco e Santa Caterina. La salma è giunta presso la sua abitazione in via Martiri delle Fosse Ardeatine in mattinata. Ad accoglierla una folla di gente, gli agenti della Polizia locale hanno dovuto presidiare la zona e gestire la viabilità. Oggi, inoltre, a Cellino San Marco è festa patronale.

manifesto simone argentieri-2

Simone lascia mamma papà, una sorella più piccola di lui e la fidanzata Jessica a cui era legato da qualche anno. Nella mattinata di oggi gli agenti della Polizia locale di San Pietro Vernotico e lo stesso comandante Piero Goduto sono tornati sul luogo dell’incidente per un ulteriore sopralluogo finalizzato alla ricostruzione della dinamica.

Il 25enne percorreva la strada per il mare insieme ad altri due amici anch’essi a bordo di moto. Lui guidava una Kawasaki di cui all’altezza di una curva ha perso il controllo. La moto la sua passione. È finito nelle campagne circostanti, schiantandosi contro un albero di ulivo. Le sue condizioni sono parse subito gravi, il mezzo a due ruote durante il rocambolesco volo, ha perso una ruota e alcuni pezzi.

Un automobilista di passaggio ha chiamato i soccorsi, gli amici nel frattempo hanno cercato di aiutarlo, di svegliarlo, lo chiamavano disperatamente. Sul posto sono state inviate due ambulanze del 118, i sanitari hanno tentato di rianimare il giovane motociclista per oltre mezz’ora. Nel frattempo sul posto sono giunti gli agenti della Polizia locale e i carabinieri che hanno chiuso la strada deviando il traffico da e per il mare in percorsi alternativi. I sanitari hanno poi trasportato il 25enne in ospedale ma il suore ha smesso di battere poco dopo essere giunto al nosocomio. Sotto shock gli amici che viaggiavano con lui, hanno sperato fino alla fine che il loro compagno di tante avventure aprisse gli occhi.

 La notizia dell’incidente si è diffusa nel giro di pochi minuti, in molti hanno incrociato le dita e pregato per quella giovane vita. Dopo tutti gli accertamenti del caso il pubblico ministero di turno, Raffaele Casto, ha disposto la restituzione della salma alla famiglia. Nei prossimi giorni gli agenti della Polizia locale ascolteranno gli amici che viaggiavano insieme a lui, per avere un quadro completo della dinamica. Al momento non sono state chiarite le cause che hanno fatto perdere il controllo del mezzo al conducente. 

Intanto la sua bacheca Facebook è stata riempita di messaggi di cordoglio carichi di sgomento.“Impossibile, ancora non ci credo!! Sei sempre stato un ragazzo bravissimo, hai sempre portato allegria e simpatia nella nostra classe, sin da quando sei arrivato. E lo dico davvero. Dopo aver finito la scuola, abbiamo fatto anche un corso di 5 mesi e ci siamo ritrovati e siamo stati sempre insieme e sei sempre stato uno spasso. Ci mancherai Simone, ma non ti dimenticheremo mai”.

Sospesi i festeggiamenti per la festa patronale 

In un post su Facebook don Luca a nome della comunità parrocchiale e del comitato feste annuncia vicinanza alla famiglia e la sospensione dei festeggiamenti. "Vengono sospesi i festeggiamenti in onore dei Santi patroni. Questa sera non ci sarà più lo spettacolo musicale della banda"

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Locali e attrezzature sporchi e ragnatele sulle pareti: chiuso panificio

  • Incidente al solito incrocio tra le provinciali: coinvolti due auto e un camion

  • Auto si ribalta sulla superstrada: illesi tre giovani brindisini

  • Botte a mamma, papà e sorella per avere soldi: arrestato un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento