Scontro fra ambulanza e auto all'incrocio semaforizzato: tre feriti

Tre i feriti: un medico e un infermiere e il passeggiero dell’auto, si tratta di una Ford Focus station wagon

SAN PIETRO VERNOTICO – Auto contro ambulanza all’incrocio semaforizzato della circonvallazione di San Pietro Vernotico, all’altezza della zona 167, già teatro di gravi incidenti. Tre i feriti: un medico e un infermiere e il passeggiero dell’auto, si tratta di una Ford Focus station wagon. Alla guida c’era un 25enne di San Pietro che è rimasto illeso.

incidente 167 san pietro6-2

Secondo quanto ricostruito l’auto proveniva da via Serinelli mentre l’ambulanza dall’ospedale di San Pietro si stava recando a San Donaci per portare medico e infermiere su un evento. Il mezzo di soccorso procedeva a sirene lampeggianti accesi, l’auto è passata con il semaforo verde. L’impatto è stato violento, alla Focus sono scoppiati gli airbag posteriori, si è girata su se stessa.

incidente 167 san pietro2-2

Entrambi gli automobilisti hanno cercato di evitare lo scontro ma l’impatto è stato inevitabile. L’auto si è danneggiata all’altezza della ruota posteriore sinistra, è stata rimossa con il carro attrezzi e parcheggiata nel deposito Tarantini. L’ambulanza ha riportato danni all’altezza del fanale anteriore sinistro. L’autista ha riportato contusioni al torace. Sul posto si sono recati gli agenti della Polizia locale di San Pietro Vernotico per i rilievi necessari per la ricostruzione della dinamica.

incidente 167 san pietro3-2

Su quello stesso incrocio otto anni fa perse la vita il 14enne sampietrano Francesco Polito. Fu travolto da un’auto mentre aspettava che scattasse il verde. Nel punto dell’impatto c’è una lapide che lo ricorda e che ricorda la pericolosità di quell’incrocio, molto spesso macchiato di sangue. Un incrocio che continua a destare preoccupazione tra i residenti.

incidente 167 san pietro5-2

“In questa zona abitano molti bambini, molte persone lo attraversano a piedi o in bici, i limiti di velocità non vengono rispettati. Certo si rispetta il semaforo ma con il verde sfrecciano a tutta velocità” racconta un papà. “Le telecamere non bastano, serve qualche altro dispositivo che inviti a rispettare la velocità. Siamo costantemente preoccupati, troppe persone sono rimaste ferite su questo incrocio, anche in maniera grave”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Estate in Sicilia dall'Aeroporto del Salento con voli settimanali

  • Riceve la cocaina e la nasconde negli slip: i carabinieri lo bloccano

  • Minaccia collega per un pagamento: denunciato imprenditore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento