Incidente sulla provinciale: giovane donna incastrata nelle lamiere

Coinvolte una Fiat Punto con a bordo mamma e figlia, rispettivamente di 56 e 21 anni e una Lancia Y condotta da una 38enne

TORRE SANTA SUSANNA – A poco più di 24 ore dall’incidente dove ha perso la vita il 36enne di Torre Santa Susanna, Giuseppe Muscogiuri, un nuovo incidente si è verificato sulla strada provinciale che collega Torre Santa Susanna a Mesagne. Coinvolte una Fiat Punto con a bordo mamma e figlia, rispettivamente di 56 e 21 anni, di Torre e una Lancia Y condotta da una 38enne di Manduria (Ta).

incidente mesagne torre1-2

Quest’ultima si è schiantata contro un albero, entrambe le auto si sono accartocciate, una delle occupanti della Punto, la ragazza di 21 anni, è rimasta incastrata nelle lamiere contorte e per estrarla si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Tutte e tre le donne sono state portate in ospedale da ambulanze del 118. Madre e figlia hanno riportato ferite guaribili in 30 giorni. L’incidente si è verificato in contrada “Le Torri”, dei rilievi se ne sono occupati gli agenti della Polizia locale di Torre Santa Susanna. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scu, il nuovo pentito: “La mia latitanza tra Fasano e Porto Cesareo”

  • Meteo

    Raffiche di scirocco e un po' di pioggia: le previsioni per Pasquetta

  • Attualità

    Scuola di voga a Brindisi, tra schifarieddi e giri turistici come a Venezia

  • Sport

    Fognini, trionfo a Montecarlo con dedica a Flavia: "Mi sopporta in tutto"

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla panoramica: morto un imprenditore

  • "Hanno fatto bene a Foggia che vi hanno sparato": denunciato per vilipendio

  • Aveva pistola, droga e banconote false: arrestato nel parcheggio Auchan

  • Auto travolge ciclista sul marciapiede: tre feriti

  • Trovato dai ricercatori universitari a Triggiano il vettore della Xylella

  • Titolare di supermarket non versa ritenute Irpef: maxi sequestro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento