Incontri sul Pug: "La partecipazione non sia assemblearismo inconcludente"

Lettera aperta di Legambiente Brindisi sul ciclo di incontri con la comunità per la costruzione del Pug organizzato dal Comune

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Legambiente Brindisi – circolo Tonino Di Giulio sul ciclo di incontri con la cittadinanza organizzato dal Comune di Brindisi, per la costruzione del Pug.

Abbiamo sempre chiesto con forza la costruzione partecipata degli strumenti urbanistici e quindi accogliamo con favore la decisione dell’Amministrazione comunale di aprire un confronto pubblico su Pug. La partecipazione non consiste semplicemente nella trasmissione di osservazioni spesso disattese e non può sconfinare in un assemblearismo inconcludente.

Per dare costrutto ad una costruzione partecipata chiediamo al Sindaco Rossi ed all’Assessore Borri di chiarire preliminarmente la posizione in merito a questi argomenti:  Si intende ripartire dal Documento Programmatico Preliminare (Dpp) approvato in Consiglio comunale addirittura nell’agosto del 2011 e sicuramente in parte aggiornare (si pensi soltanto alla proposta fatta allora di delocalizzare la centrale Brindisi nord oggi finalmente chiusa)? Qual’è la posizione in merito alla querelle creata in merito alle conclusioni del lavoro svolto dal professor Goggi e dal suo staff, con riferimento particolare all’indice di fabbricabilità lungo la costa e dall’obbiettivo primario di riqualificare l’esistente?

E poi: Non si ritiene necessario riaprire un dialogo con il professor Goggi o, in alternativa, si ritiene veramente possibile far concludere la progettazione del Pug agli uffici comunali competenti e sulla base di quali indirizzi tecnico-politici?; Si ritiene fondante del Pug l’obbiettivo del “consumo di suolo zero” e in funzione di esso si intendono programmare i piani di riqualificazione e di rigenerazione urbana?; In che modo si intende tradurre nella pianificazione l’obbiettivo della valorizzazione delle periferie e della interconnessione fra i quartieri?

Ancora: In che modo si intende, sul piano normativo e procedurale, rendere il Pug lo strumento sovraordinato rispetto agli altri piani, ivi inclusi il Piano regolatore del porto e dell’area di sviluppo industriale (Asi), di cui Legambiente chiede da tempo il ripensamento, in primo luogo nella direzione di quell’Area Produttiva Paesaggisticamente e Ecologicamente Attrezzata (Appea) prevista da leggi nazionali e dal piano paesaggistico territoriale della Regione Puglia?; In che modo si intende integrare il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile non ancora decollato ed il Piano Comunale Costiero, fino ad ora esempio non apprezzabile di partecipazione (vedasi richiesta di revisione fatta dalla Regione Puglia) e di programmazione sostenibile?; Qual’è la posizione in merito al diffuso abusivismo ed in primo luogo in merito alle costruzioni successive a qualsiasi condono e realizzate su aree vincolate?

I temi e le domande sopra riportate sono fondamentali alfine di indirizzare la costruzione partecipata del Pug a cui Legambiente e siamo convinti anche l’Amministrazione comunale puntano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Sconfinerà...sconfinerà….ed anche alla grande. E sarà solo inconcludenza, rissa verbale, sopraffazione ideologica, sceneggiata personale. Ma mi chiedo: se si eleggono dei rappresentanti della cittadinanza a gestire la cosa pubblica ed il bene comune, che cosa serve un'assemblea pubblica cosiddetta "partecipata"? Cos'è, una sana spruzzata di demagogia veterosessantottina tanto per far vedere che una parte del polo bue ( i propri seguaci) conti qualcosa? Mi fermo qui.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Crollo dopo esplosione nel centro abitato: deceduta una delle persone coinvolte

  • Cronaca

    Non ha un lavoro: padre di famiglia minaccia di darsi fuoco nel Comune

  • Cronaca

    Aveva allestito una stazione di rifornimento di carburante tra gli ulivi: denunciato

  • Cronaca

    Incursione nella scuola media: furto di monetine dalle macchinette

I più letti della settimana

  • Detenuto si toglie la vita nella casa circondariale di Brindisi

  • Esplode la bombola del gas, crolla la casa: vivi per miracolo

  • Insulti omofobi dopo avergli abbassato i pantaloni: bullismo in città

  • Tentato omicidio in piazza: giovane raggiunto al mento da colpi di pistola

  • Tenta di lanciarsi da ponte nel centro abitato: salvato dai poliziotti

  • Scende dal camion e viene travolto da un tir: muore a 55 anni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento