Inseguimento in moto e arresto

BRINDISI – Inseguimento tra una pattuglia in moto della polizia e un brindisino a bordo di uno scooter rubato, il quale alla fine, dopo una gimcana con tentativi di speronamento tra le bancarelle del mercato rionale di S.Elia in fase di smobilitazione, è stato bloccato ed arrestato dal personale diretto dal vicequestore Alberto D'Alessandro. Si tratta del 19enne Andrea Sgura, che comparirà davanti al giudice delle indagini preliminari per ricettazione, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Lo scooter rubato

BRINDISI – Inseguimento tra una pattuglia in moto della polizia e un brindisino a bordo di uno scooter rubato, il quale alla fine, dopo una gimcana con tentativi di speronamento tra le bancarelle del mercato rionale di S.Elia in fase di smobilitazione, è stato bloccato ed arrestato dal personale diretto dal vicequestore Alberto D'Alessandro. Si tratta del 19enne Andrea Sgura, che comparirà davanti al giudice delle indagini preliminari per ricettazione, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

I fatti nel primissimo pomeriggio di ieri quando due Nibbio della Sezione volanti in servizio antirapina nel quartiere, hanno intercettato il giovane sospetto, intimandogli l’alt. Sgura invece di fermarsi si è infilato a manetta tra bancarelle e furgoni in fase di carico, per seminare gli inseguitori. Ma uno degli agenti è riuscito ad affiancare lo scooter con la sua motocicletta, resistendo anche ai tentativi fatti da Sgura di farlo cadere

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo duello a “sportellate” si è concluso con il 19enne perdente, che ha abbandonato lo scooter ormai intrappolato dalle moto dei Nibbio, per continuare la fuga a piedi, ma è stato raggiunto, sopraffatto ed arrestato sotto gli occhi degli ambulanti ancora presenti in zona. La destinazione d’uso dello scooter? Solo ipotesi, ma la polizia non esclude che potesse essere impiegato per le rapine mordi e fuggi che imperversano in questi mesi, anche se i rapinatori devono lamentare non poche “perdite” per mano delle forze dell’ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento