Traffico, navetta anche sul lungomare Regina Margherita

Dopo aver bocciato la richiesta di riapertura al traffico, l'ipotesi al vaglio del Comune di Brindisi e della Stp su richiesta dei commercianti in vista dell'estate: "Siamo isolati". Capolinea in via Spalato accanto al bus che garantisce il collegamento con piazza Cairoli. Costo pari a un euro

BRINDISI – Navetta bis per fare da cerniera tra via Spalato e il lungomare Regina Margherita e dare una risposta ai commercianti: “Siamo isolati dal resto del centro”, continuano a dire. “Qui è un mortorio”. L’ipotesi di una seconda linea, in aggiunta al bus che assicura i collegamenti sino in piazza Cairoli, è al vaglio del Comune di Brindisi e della Stp, la società che gestisce il trasporto pubblico. Sempre a fronte del pagamento di un euro, tanto costa dal primo aprile il biglietto per salire a bordo della navetta che attraversa corso Garibaldi sino ad arrivare in piazza. Il servizio di collegamento, avviato nei mesi scorsi in via sperimentale e per questo gratuito, ha registrato 150 presenze – in media – al giorno, stando al monitoraggio condotto dall’Ente e dalla Stp.

La navetta bis per accorciare le distanze fra il centro e il lungomare sembra l’unica soluzione possibile, dal momento che l’Amministrazione cittadina di riaprire il tratto che costeggia la colonna romana non ne vuole sapere. Impossibile anche solo parlarne, perché il lungomare resta così com’è: via le auto e tutti i veicoli a motore, in nome della promenade che magari in altre città italiane avrebbe raccolto consensi, ma a Brindisi no. Niente affatto. O meglio, non sono d’accordo i commercianti dai quali continuano ad arrivare segnali di sofferenza. In alcuni casi, Sos di fronte al drastico calo dei ricavi legati alla gestione commerciale: “Si rischia il collasso, visto che qui non si vede nessuno”, dicono. “Per quale motivo, il Comune si è dimenticato di noi?”.

Da Palazzo di città rispondono: “Non è così, ma chiedere la riapertura del lungomare Regina Margherita non è possibile. Possibile, al contrario, sarebbe il via libera a un bus navetta, sempre con partenza da via Spalato, in prossimità dei parcheggi, con soste intermedie sino ad arrivare alla fine del lungomare, nei pressi dell’abitazione del prefetto. Per questo motivo, abbiamo avviato contatti con la Stp”. L’Amministrazione ha chiesto partenze ogni dieci minuti in modo da garantire un flusso continuo.

Nel frattempo, il Comune ha prorogato sino al 30 giugno il bus lungo corso Garibaldi con chiusura del tratto di strado a tutti i mezzi a motore, eccezione fatta per quelli delle forze dell’ordine e di soccorso, nei giorni festivi. E al tempo stesso ha disposto uno studio dei flussi di traffico nella zona del centro “al fine di valutare ogni possibile intervento nell’ambito del Piano urbano della mobilità”, il cosiddetto Pum, “partendo dalle analisi svolte in passato”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tentato omicidio per debiti di droga: arrestati sia l'autore che la vittima

  • Cronaca

    Pistola e munizioni fra la biancheria: carrozziere patteggia a un anno e quattro mesi

  • Economia

    Porticciolo, sospesa l’efficacia della revoca della concessione

I più letti della settimana

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Controlli dei carabinieri: due arresti. Rinvenute anche due auto

  • Crollo solaio in una scuola: dimesso l'operaio, cantiere sotto sequestro

  • Minacciato e rapinato dell'auto: caccia ai banditi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento