La banda delle ville non si ferma

BRINDISI - Terrore in villa all'estrema periferia di Brindisi dove una coppia di anziani viene rapinata in casa. Tanta paura solo per il furto di una fede nuziale, con la padrona di casa, sofferente di pressione alta, che sviene per lo shock. Ore 21 circa di domenica. Quartiere Sant'Elia, via dei Carrozzieri 10. In casa ci sono Giovanni Lorenzo 82anni e la moglie di 78 quando qualcuno suona alla porta.

Via dei Carrozzieri al S.Elia

BRINDISI  - Terrore in villa all'estrema periferia di Brindisi dove una coppia di anziani viene rapinata in casa. Tanta paura solo per il furto di una fede nuziale, con la padrona di casa, sofferente di pressione alta, che sviene per lo shock. Ore 21 circa di domenica. Quartiere Sant'Elia, via dei Carrozzieri 10. In casa ci sono Giovanni Lorenzo 82anni e la moglie di 78 quando qualcuno suona alla porta.

E' uno dei banditi. Gli altri due complici nel frattempo hanno scavalcato il cancello. Non danno nemmeno il tempo alla donna di aprire la porta per vedere chi è che piombano in casa. Volto coperto da passamontagna avrebbero agito disarmati: uno resta fuori a fare da palo, altri due si introducono nell'abitazione e chiedono soldi e gioielli. E minacciano i due: “Dateci tutto altrimenti  bruciamo il letto”.

Poi mettono a soqquadro la casa cercando valori, ma la coppia in casa non ha nulla. I banditi si portano via l'unica cosa in possesso della donna una fede nuziale. Per sfilargliela dal dito non esitano ad usare il sapone. Arraffato il magrissimo bottino si dileguano facendo perdere le tracce. Indagano sulla rapina gli agenti della squadra mobile guidati dal vice questore Francesco Barnaba.

Proseguono intanto le ricerche dei carabinieri della compagnia di Fasano e del nucleo operativo di Brindisi sul commando di 5 persone armate di fucili e pistole che la sera di sabato hanno assaltato la villa del noto imprenditore edile Nicola Carparelli socio anche della New Basket Brindisi. Si tratterebbe di una banda  che ha al suo attivo diversi colpi in zona particolarmente pericolosa, che firma i suoi colpi picchiando gratuitamente le vittime nonostante non oppongano resistenza durante le rapine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero pilotato da brindisino si schianta su muretto

  • Terremoto di magnitudo 5.8 presso Durazzo, paura nel Brindisino

  • Lite in strada finisce con accoltellamento: un ferito e un arresto

  • Traffico di droga, otto brindisini sotto processo dopo verbali dei pentiti

  • L'autofficina era abusiva: scattano denuncia e sequestro

  • Cocaina per mezzo milione di euro: brindisino condannato a sette anni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento