Lampioni spenti a Villanova, residenti al buio: "Si intervenga subito"

Da quasi una settimana i lampioni della borgata di Villanova sono spenti. I residenti nella frazione si dicono preoccupati e non si sentono al sicuro

OSTUNI – Il porticciolo turistico di Ostuni al buio. Da quasi una settimana i lampioni della borgata di Villanova sono spenti. I residenti nella frazione si dicono preoccupati e non si sentono al sicuro.

villanova al buio-2

A segnalare il disservizio la Lega Salvini Premier – Ostuni che ha anche fornito materiale fotografico che testimonia la scarsa visibilità. “L'illuminazione pubblica non funziona e lascia campo libero ai pericoli e alle insidie della notte. La Lega Salvini Premier - Ostuni, ponendo il tema della sicurezza tra le priorità di governo territoriale, e coerentemente con l'intento di porre al centro dell'attenzione le periferie, nel segnalare tale disservizio, chiede dunque al sig. Ssindaco Gianfranco Coppola e agli assessori competenti di intervenire con urgenza per il ripristino dell'illuminazione, e di riaccendere i riflettori sul porto turistico di Ostuni”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapinatori nell'ufficio postale del Casale: "Tranquilli, vi vogliamo bene ragazzi"

  • Cronaca

    Trasportavano parti auto rubata: inseguiti e presi dalla Polstrada

  • Cronaca

    Con pistola e machete nella sala giochi: rapina nella notte in viale Commenda

  • Cronaca

    Rifiuti, nuove tariffe Tari: aumenti per le famiglie numerose

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla strada Ostuni-Montalbano: morti due ragazzi

  • Attaccati e feriti da pitbull, cavalla sbalza il padrone e fugge in paese

  • Abusi sessuali su un ragazzino di 12 anni: arrestato 70enne

  • Rapinatori nell'ufficio postale del Casale: "Tranquilli, vi vogliamo bene ragazzi"

  • Giovane disoccupata voleva lanciarsi nel vuoto, bloccata da passante

  • E alla spiaggia della polizia compare una colmata sugli scogli

Torna su
BrindisiReport è in caricamento