Rapinatori in moto armati di pistola in azione nella stazione di servizio

Rapinatori in azione nella stazione di servizio Ip sita sulla ss7 (la superstrada per Taranto) altezza Latiano: armati di pistola hanno minacciato il benzinaio facendosi consegnare i soldi, sono fuggiti con circa 300 euro

LATIANO – Rapinatori in azione nella stazione di servizio Ip sita sulla ss7 (la superstrada per Taranto) altezza Latiano: armati di pistola hanno minacciato il benzinaio facendosi consegnare i soldi, sono fuggiti con circa 300 euro. Hanno raggiunto la stazione di rifornimento di carburante a bordo di una moto Honda di colore nero, casco integrale e passamontagna, si sono avvicinati all’uomo fingendosi clienti ma poi  hanno estratto l’arma. La vittima non ha potuto fare altro che consegnare il denaro. Si sono dileguati imboccando la ss7 in direzione Taranto, da quanto si apprende uno indossava un casco bianco e nero e l’altro scarpe di colore rosso. Sul posto si sono recati i carabinieri che hanno immediatamente avviato le ricerche dei due malfattori. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Conflitto a fuoco fra benzinaio e malvivente: esplosi almeno sei colpi

    • Cronaca

      Via del mare, dialogo tra Comune e Authority: possibile accordo sul cristallo

    • Cronaca

      Donna muore in ospedale dopo intervento chirurgico: presentata denuncia

    • Cronaca

      Falzarano: salta ancora il passaggio di personale, tensione con un sindacalista

    I più letti della settimana

    • Giovane padre di famiglia muore all'improvviso: autorizzato l'espianto degli organi

    • Assalto armato all'Eurospin: extracomunitario insegue a piedi i banditi

    • Malore per Al Bano: prime cure a Bari, poi il ricovero al "Fazzi" di Lecce

    • Nuova rapina in città: bandito armato di pistola irrompe nel supermercato

    • Le sbarre si abbassano all'improvviso: "Mi sono salvata per un pelo"

    • Agguato di mala nel Tarantino: un brindisino fra i presunti killer

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento