Rapinatori in moto armati di pistola in azione nella stazione di servizio

Rapinatori in azione nella stazione di servizio Ip sita sulla ss7 (la superstrada per Taranto) altezza Latiano: armati di pistola hanno minacciato il benzinaio facendosi consegnare i soldi, sono fuggiti con circa 300 euro

LATIANO – Rapinatori in azione nella stazione di servizio Ip sita sulla ss7 (la superstrada per Taranto) altezza Latiano: armati di pistola hanno minacciato il benzinaio facendosi consegnare i soldi, sono fuggiti con circa 300 euro. Hanno raggiunto la stazione di rifornimento di carburante a bordo di una moto Honda di colore nero, casco integrale e passamontagna, si sono avvicinati all’uomo fingendosi clienti ma poi  hanno estratto l’arma. La vittima non ha potuto fare altro che consegnare il denaro. Si sono dileguati imboccando la ss7 in direzione Taranto, da quanto si apprende uno indossava un casco bianco e nero e l’altro scarpe di colore rosso. Sul posto si sono recati i carabinieri che hanno immediatamente avviato le ricerche dei due malfattori. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Dopo il Compro oro, il Dok: due rapine in meno di cinque ore a Brindisi

    • Cronaca

      Folle inseguimento sulla superstrada: fuggitivo fermato dai carabinieri

    • Cronaca

      Clandestino si tuffa due volte dal traghetto: ripescato ed espulso

    • scuola

      Festa finale per l'English Summer Camp S.Elia-Commenda

    I più letti della settimana

    • Ancora una tragedia della strada: brindisino muore alle porte di San Pietro

    • Auto fuori strada sulla litoranea, tre donne finiscono in ospedale

    • Incidente sulla rotatoria: motociclista muore dopo tre giorni di agonia

    • Giallo a bordo della Msc Musica: scompare una marittima, ricerche in corso

    • Trovato corpo senza vita di un uomo nelle campagne: si sospetta overdose

    • Folle inseguimento sulla superstrada: fuggitivo fermato dai carabinieri

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento