Lavoratori in nero e abusivismo: denunciato un imprenditore

Sospesa l'attività di una industria di casalinghi a seguito di un controllo dei carabinieri. Inflitte pesanti sanzioni

La stazione dei carabinieri di latiano

LATIANO – Aveva impiegato dei lavoratori in nero e stava realizzando un nuovo capannone per lo stoccaggio della merce, senza le autorizzazioni del caso. I carabinieri della stazione di Latiano al comando de maresciallo Luigi D'Oria hanno denunciato a piede libero presso la Procura della Repubblica di Brindisi il titolare di una industria di casalinghi della zona, a seguito di un controllo effettuato ieri mattina (30 novembre) con l’ausilio dei colleghi del Nas, del Nil (carabinieri per la tutela del lavoro) e agli agenti della polizia municipale di Latiano.

I militari si sono recati all’interno dell’attività di casalinghi, riscontrando la presenza, dietro il bancone, di una donna che non aveva regolare contratto di lavoro. Stesso discorso vale per due operai che, accanto all’azienda, stavano completando un capannone in materiale zincato e pannelli coibentali. Si tratta di una struttura, da quanto appurato dai carabinieri, del tutto abusiva, di una estensione pari a 420 metri quadri.  

L’imprenditore è stato diffidato a sospendere i lavori e a sospendere l’attività fino a quando non pagherà le pesanti sanzioni amministrative che gli sono state inflitte. Tali provvedimenti saranno con ogni probabilità seguiti da una ordinanza di ripristino dello stato dei luoghi, che comporterà la demolizione del fabbricato in costruzione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Tenta rapina in rivendita di pane, il titolare reagisce e lei fugge: denunciata

  • San Vito dei Normanni. Carabiniere fuori servizio blocca corsa clandestina, due giovani denunciati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento