Lavori di scavo al Pilone: rifiuti smaltiti in discarica abusiva, due denunce

Sequestrato un terreno in località Diana Marina in cui sono stati depositati illecitamente gli scarti dei lavori di scavo per la realizzazione dell'impianto fognario al Pilone

OSTUNI - Gli scarti dei lavori di scavo per la realizzazione di un nuovo impianto fognario in località Pilone, inclusa la contestatissima vasca di contenimento dei liquami, venivano depositati in una discarica abusiva situata in località Diana Marina. Il litorale di Ostuni fa da scenario a un nuovo sequestro effettuato dai carabinieri forestali della della stazione della Città Bianca nell’ambito di una serie di controlli contro l’abbandono selvaggio di rifiuti. 

I sigilli sono stati apposti a un autocarro che trasportava e scaricava rifiuti senza il prescritto formulario, e con iscrizione all’ Albo dei gestori rifiuti sospesa da oltre 2 mesi.  Anche l’ area, di circa 1500 metri quadri per un volume di rifiuti di 80 metri cubi, è stata sigillata, con intervento preventivo, ad impedire la prosecuzione della condotta illecita.

Dopo una serie di accertamenti documentali, sulla base di quanto esibito dalla stessa ditta, era risultato che per la suddetta superficie, benché delimitata, non era stata rilasciata alcuna autorizzazione, né aveva le caratteristiche di legge per essere utilizzata come deposito temporaneo.

Sono stati dnunciati alla Procura della Repubblica di Brindisi sia il trasportatore, S.F,. di 59 anni, di Barletta, sia il titolare della Ditta intestataria del camion, A.O., di 60 anni, di Margherita di Savoia.

Ad entrambi è stato contestato il reato di cui all’ art. 256, comma 1, lett. a (gestione illecita di rifiuti non pericolosi) del Codice dell’ Ambiente (decreto legislativo n. 152/2006); in capo al trasportatore è anche l’ illecito di cui al comma 2 dello stesso articolo (titolare di impresa responsabile di deposito incontrollato di rifiuti).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Estate in Sicilia dall'Aeroporto del Salento con voli settimanali

  • Minaccia collega per un pagamento: denunciato imprenditore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento