Lavori in ritardo: Brindisi-Corfù e Wine Festival tra due cantieri aperti

Per un lungomare interamente ristrutturato bisognerà aspettare ancora un po': le opere di restyling relative al secondo lotto, quello che inizia da via Montenegro e termina in corrispondenza della scalinata di Piazzale Lenio Flacco, iniziate nel mese di marzo 2014, sono ancora in corso

Lavor al piazzale Lenio Flacco, e sotto il cantiere di via del Mare

BRINDISI - Per un lungomare interamente ristrutturato bisognerà aspettare ancora un po’: le opere di restyling relative al secondo lotto, quello che inizia da via Montenegro e termina in corrispondenza della scalinata di Piazzale Lenio Flacco, iniziate nel mese di marzo 2014, sono ancora in corso. La zona, infatti, che su ordinanza dell’amministrazione comunale è tutta transennata, secondo quelli che erano i programmi iniziali, sarebbe dovuta essere pronta nello scorso mese di dicembre, ma a causa di una serie di questioni burocratiche e di “complicazioni dell’ultima ora” il termine di consegna è slittato alla fine del prossimo mese di giugno.

Installazione di basole nere, bianche, con l’integrazione  di pietre in Apricena: la ditta incaricata, la Giulisa Srl, seguendo la stessa impronta progettuale utilizzata per il rifacimento sul lungomare del primo lotto, quello che va da Piazza Vittorio Emanuele sino a Palazzo Montenegro e restituito alla città nel maggio 2013, dovrebbe completare i lavori che interessano la pavimentazione dell’area nei prossimi giorni, consegnando a breve questo secondo spazio.

Se non ci saranno quindi altri ritardi la zona in questione tornerà a disposizione dei cittadini proprio ad estate già iniziata.  A questo, va aggiunto, che una volta chiuso il cantiere ci si occuperà dei venditori ambulanti che si trasferiranno proprio a Piazzale Lenio Flacco, dove verranno costruiti esattamente sette chioschi tutti uguali e probabilmente – come ha spiegato - l’assessore all’Urbanistica Pasquale Luperti -  a spese dell’amministrazione comunale a cui i gestori pagheranno l’affitto.

Resta, poi, la terza e ultima area, quella che da Piazzale Lenio Flacco, termina alla Porta Thaon De Revel, in zona Sciabiche. “Di questa – ha affermato l’architetto Fabio Lacinio, dirigente ai Lavori Pubblici – ci occuperemo con un concorso di progettazione  durante il quale, dopo l’accordo siglato nei giorni scorsi, saremo supportati dal Propeller Club e che avvieremo a breve, prima di chiedere i finanziamenti necessari a cui, una volta ottenuti, seguirà il bando di gara per l’affidamento dei lavori.”

Lavori in via del Mare-2-2Altra storia, invece, è quella del parcheggio di via del Mare la cui chiusura ha sollevato nei mesi scorsi non poche polemiche e preoccupazioni. I lavori, affidati alla società cooperativa Aee Scarl di Galatone stanno andando avanti, ma lentamente. Questo, però, non  impensierisce in alcun modo l’amministrazione comunale che si mostra ottimista sulla possibilità di consegnare il tutto quanto prima.

“Anche per quanto riguarda questo tratto ci sono stati dei ritardi con i lavori, ma nel corso di un incontro tra il sindaco e gli operai della ditta abbiamo chiesto di accelerare i tempi– prosegue Lacinio - . Siamo ottimisti: crediamo che entro fine maggio se non tutti, gran parte dei parcheggi che verranno realizzati saranno disponibili e che, in qualche modo, il servizio bus-navetta che partirà da via Spalato per arrivare a Piazzale Lenio Flacco potrà essere avviato. Questo proprio in vista delle manifestazioni in programma nei primi giorni di giugno.”

Insomma, stando ai fatti, al momento non c’è nessuna certezza sui tempi di consegna prestabiliti. Al contrario, è concreto il rischio che in occasione Negroamaro Wine Festival (in programma dal 5 al 9 giugno) e la regata Brindisi Corfù (prevista dal 10 al 12 giugno ma con arrivo delle barche anche una settimana prima) la città possa mostrarsi in parte cantierizzata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Lo scorso anno il nostro beneamato sindaco ci disse di aver pazienza poichè l'anno successivo avremmo potuto godere appieno del lungomare in tutta la sua lunghezza.Ebbene,tanto per cambiare,così non è,visto come procedono i lavori.Sono convinto, conoscendo bene il sindaco, che sicuramente addebiterà le colpe ad altri mentre noi continueremo ad osservare i lavori per chissà quanto tempo ancora.

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Elezioni Europee: alla fine anche in provincia di Brindisi Lega prima

  • Elezioni

    Elezioni Europee: le preferenze candidato per candidato

  • Cronaca

    Spaccata notturna all'Agip: ladri in fuga alla vista delle guardie giurate

  • Attualità

    San Vito: due eventi mercoledì in ricordo di Lorenzo Caiolo

I più letti della settimana

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Ospedale Perrino, donati gli organi di una donna morta a 62 anni

  • Notte di fuoco tra Brindisi e Mesagne: incendiate tre auto

  • Minacciato e rapinato dell'auto: caccia ai banditi

  • Elezioni Europee: alla fine anche in provincia di Brindisi Lega prima

Torna su
BrindisiReport è in caricamento