"Grazie di cuore agli angeli del 118 per aver salvato nostro padre"

Il signor Giuseppe Falconieri, colto da arresto cardiaco mentre si trovava a Torre Santa Sabina, è stato prontamente soccorso dai paramedici. Adesso sta bene

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di ringraziamento da pare dei fratelli Daniele e Alessia Falconieri nei confronti dei sanitari del 118 che lo scorso 25 agosto, nei pressi di un panificio di Torre Santa Sabina, marina di Carovigno, hanno salvato il padre, Giuseppe Falconieri, colto da un arresto cardiaco. Successivamente Giuseppe è stato ricoverato presso l'ospedale Perrino, dal quale è stato dimesso in buone condizioni di salute. 

Cari soccorritori della postazione 118 di Carovigno,

Forse per voi è stata l'ennesima giornata di lavoro, l'ennesima chiamata, l'ennesimo paziente da salvare; ma per noi avervi incrociato è stata una vera fortuna, una seconda possibilità che la vita ci ha dato, un miracolo (lo abbiamo letto anche nei vostri occhi, stanchi e soddisfatti)! 
È passata ormai una settimana da quando avete soccorso nostro padre/marito e nonno e nonostante lo spavento e la voglia di guardare oltre, non c'è giorno in cui il nostro pensiero nn vada a voi e al vostro operato e, per questo in cuor nostro vi ringraziamo.

Ma giorno dopo giorno ci siamo resi conto che nn basta, non è sufficiente! Abbiamo bisogno di dirvelo a gran voce, di ringraziarvi pubblicamente e farvi sapere che vi apprezziamo e stimiamo per il lavoro che avete fatto! Siete stati veloci, dinamici e ben organizzati. Avete salvato una vita (anzi la vita di una famiglia intera) con grande professionalità e dedizione, lo abbiamo visto con i nostri occhi. e lo porteremo sempre nel nostro cuore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grazie alla soccorritrice Ayroldi Maria. Grazie alla Dott.ssa Bircay. Grazie all'autista Cosimo Monopolive ad un altro ragazzo di cui purtroppo nn conosciamo il nome (scusaci tanto), ma papà lo ricorda bene, grazie anche a te. Speriamo di non aver dimenticato nessuno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Ostuni torna a popolarsi di vip, fra cantanti ed ex campioni del mondo

Torna su
BrindisiReport è in caricamento