Già denunciato dalla moglie in passato, l'aggredisce di nuovo: arrestato

Finisce agli arresti in una comunità terapeutica della zona un uomo di 53 anni che per futili motivi martedì sera a Latiano ha aggredito la moglie, procurandole lesioni. Il marito violento è stato bloccato dai carabinieri della stazione locale

LATIANO – Finisce agli arresti in una comunità terapeutica della zona un uomo di 53 anni che per futili motivi martedì sera a Latiano ha aggredito la moglie, procurandole lesioni. Il marito violento è stato bloccato dai carabinieri della stazione locale chiamati all’intervento, e trasferito in caserma dov e i militari, dopo una consultazione con il magistrato della procura, lo hanno dichiarato in arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Il protagonista della vicenda, originario della provincia di Torino ma domiciliato a Latiano, non è nuovo ad episodi del genere. La moglie, infatti, lo aveva già denunciato formalmente l’1 aprile scorso sempre per maltrattamenti. Analoga denuncia è stata raccolta anche questa volta dai carabinieri di Latiano dopo l’ultima aggressione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale sulla superstrada: un uomo perde la vita, grave una ragazza

  • Cronaca

    Doppio guasto su cavi interrati: centinaia di famiglie senza energia elettrica

  • Cronaca

    Il ministro degli esteri saudita a Brindisi passa dallo yacht al jet per New York

  • Politica

    Rossi: "Accolgo l'invito dell'unione degli studenti: impegno per l'Università"

I più letti della settimana

  • Assalto all'Auchan: in azione banda di giovani brindisini, due arresti

  • Mutuo a tasso usuraio, banca condannata. Pignoramento nullo

  • Cade dal marciapiedi dopo aggressione e viene anche investito

  • Incidente mortale sulla superstrada: un uomo perde la vita, grave una ragazza

  • Balletti hip hop e furti di auto con cavallo di ritorno: dieci arresti

  • Si è spento Franco Zurlo: leggenda brindisina della nobile arte

Torna su
BrindisiReport è in caricamento