Mezza tonnellata di marijuana e hascisc intercettata in mare

Un veloce natante intercettato al largo della costa tra Monopoli e Fasano. Arrestato scafista del Brindisino

Un altro grosso carico di marijuana e hascisc spedito sulla costa pugliese è stato intercettato al largo della costa tra Monopoli e Fasano nel corso di un’operazione congiunta effettuata dal Centro Operativo Dia e dal Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari. Lo scafista, un uomo della provincia di Brindisi di 48 anni, è stato arrestato, provvedimento già convalidato dal giudice delle indagini preliminari di Bari. A bordo del motoscafo c’erano circa cinque quintali di droga confezionata in pacchi impermeabilizzati, e spedita da un’organizzazione criminale albanese.

sequestro carico marijuana albanese (4)-2

Il tracciato radar ha evidenziato un’andatura ed una rotta sospetta, pertanto è scattato il dispositivo previsto dalla missione di controllo delle frontiere esterne dell’Unione Europea. L’immediata reazione ha permesso di intercettare il natante (un semicabinato di oltre 6 metri, dotato di un potente motore fuoribordo) in acque internazionali a circa 18 miglia dalla costa. Il carico sequestrato dalle motovedette del Roan di Bari era composto da 450 chilogrammi di stupefacente (di cui 418 chili di marijuana e 31 chili di hashish) suddivisi in 45 involucri, ripartiti ognuno in confezioni da 2,5 e 10 chilogrammi. I colli sono risultati tutti contrassegnati da sigle di diverso colore a seconda delle zone di produzione, del tipo di sostanza stupefacente, nonché dei destinatari in Italia.

sequestro carico marijuana albanese (2)-2-2

“L’analisi strategica dei relativi traffici illeciti dai Balcani e il coordinato dispositivo di filtro realizzato a terra dalla Dia (Direzione investigativa antimafia), da tempo impegnata nel contrasto alle organizzazioni criminali dedite al traffico internazionale di stupefacenti, ed a mare dalla Guardia di Finanza con la dislocazione di mezzi e tecnologie aeree e navali del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, del Comando Operativo Aeronavale di Pratica di Mare, nonché di mezzi impiegati nell’operazione Themis 2019 (iniziativa di sicurezza delle frontiere dell’Unione europea condotta da Frontex), è stata determinante per il raggiungimento dell’odierno risultato”, conclude un comunicato interforze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento