Mezza tonnellata di marijuana e hascisc intercettata in mare

Un veloce natante intercettato al largo della costa tra Monopoli e Fasano. Arrestato scafista del Brindisino

Un altro grosso carico di marijuana e hascisc spedito sulla costa pugliese è stato intercettato al largo della costa tra Monopoli e Fasano nel corso di un’operazione congiunta effettuata dal Centro Operativo Dia e dal Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari. Lo scafista, un uomo della provincia di Brindisi di 48 anni, è stato arrestato, provvedimento già convalidato dal giudice delle indagini preliminari di Bari. A bordo del motoscafo c’erano circa cinque quintali di droga confezionata in pacchi impermeabilizzati, e spedita da un’organizzazione criminale albanese.

sequestro carico marijuana albanese (4)-2

Il tracciato radar ha evidenziato un’andatura ed una rotta sospetta, pertanto è scattato il dispositivo previsto dalla missione di controllo delle frontiere esterne dell’Unione Europea. L’immediata reazione ha permesso di intercettare il natante (un semicabinato di oltre 6 metri, dotato di un potente motore fuoribordo) in acque internazionali a circa 18 miglia dalla costa. Il carico sequestrato dalle motovedette del Roan di Bari era composto da 450 chilogrammi di stupefacente (di cui 418 chili di marijuana e 31 chili di hashish) suddivisi in 45 involucri, ripartiti ognuno in confezioni da 2,5 e 10 chilogrammi. I colli sono risultati tutti contrassegnati da sigle di diverso colore a seconda delle zone di produzione, del tipo di sostanza stupefacente, nonché dei destinatari in Italia.

sequestro carico marijuana albanese (2)-2-2

“L’analisi strategica dei relativi traffici illeciti dai Balcani e il coordinato dispositivo di filtro realizzato a terra dalla Dia (Direzione investigativa antimafia), da tempo impegnata nel contrasto alle organizzazioni criminali dedite al traffico internazionale di stupefacenti, ed a mare dalla Guardia di Finanza con la dislocazione di mezzi e tecnologie aeree e navali del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, del Comando Operativo Aeronavale di Pratica di Mare, nonché di mezzi impiegati nell’operazione Themis 2019 (iniziativa di sicurezza delle frontiere dell’Unione europea condotta da Frontex), è stata determinante per il raggiungimento dell’odierno risultato”, conclude un comunicato interforze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento