Colpito al volto dopo partitella di calcetto: 16enne ricoverato in ospedale

L'aggressione è avvenuta a Ostuni. La vittima, un 16enne del posto, è stata centrata da una borraccia scagliata da un 17enne, al culmine di una lite per futili motivi. Il ragazzo ha riportato un trauma maxillo facciale

OSTUNI – Anche nelle partitelle fra ragazzini, purtroppo, si registrano gravi episodi di violenza che nulla hanno a che fare con i valori dello sport. Ne sa qualcosa, purtroppo, un ragazzino di 16 anni residente a Ostuni che ha riportato un trauma al volto a seguito di un’aggressione subita mercoledì scorso (21 agosto), al termine di una partita di calcetto fra amici disputata in un campo di Ostuni. 

Il minorenne, da quanto appreso, ha avuto una lite con un 17enne della provincia di Bari, in vacanza nella Città Bianca con la famiglia, subito dopo la fine della gara. Inizialmente fra i due sono volate parole grosse-. Successivamente l’aggressore avrebbe prelevato una borraccia da un marsupio e l’avrebbe scagliata contro il volto del sedicenne, provocandogli una ferita. 

Soccorso dal personale del 118, il 16enne è stato trasportato presso l’ospedale della Città Biana. Da lì, poi, è stato trasferito al policlinico di Bari, con un sospetto trauma maxillo facci facciale e varie contusioni al volto. Sull’episodio indagano i carabinieri della compagnia di Fasano al comando del capitano Daniele Boaglia, che stanno procedendo con l’identificazione dell’aggressore.

Decisivo, ai fini di eventuali risvolti penali, sarà il referto emesso dai medici. Se questo sarà infatti superiore ai 20 giorni di prognosi, i carabinieri potranno procedere d’ufficio. In caso contrario, le forze dell’ordine si potranno attivare solo su denuncia di parte sporta dalla famiglia dalla vittima. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Flacone di amuchina a prezzo quintuplicato: nei guai un commerciante

  • Coronavirus: primo caso positivo al test in Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento