Monumento al marinaio ancora chiuso, turisti delusi: "E' un peccato"

"Siamo tornate dopo un mese per visitare il Monumento al Marinaio, ma l'abbiamo trovato nuovamente chiuso. Ci siamo rimaste un po' male". La delusione di due amiche di fronte al Monumento chiuso

BRINDISI – “Siamo tornate dopo un mese per visitare il Monumento al Marinaio, ma l’abbiamo trovato nuovamente chiuso. Ci siamo rimaste un po’ male”. Due amiche rispettivamente di Soverato (Catanzaro), Asia Castanò, e Cesena, Patrizia Prestagiacomo, hanno contattato la redazione di BrindisiReport manifestando il loro malcontento per aver trovato ancora una volta off limits uno dei simboli di Brindisi.

Il Monumento al marinaio è chiuso da mesi. Stamani è stato raggiunto da un minivan con a bordo personale della Base Unhcr dell’Onu La porta della cripta del Monumento al marinaio-2ospitata presso l’aeroporto militare. Spesso capita di vedere pullman di turisti che arrivano fino al piazzale antistante all’ingresso dell’opera, per poi fare marcia indietro, non potendo accedervi.

Asia Castanò, amante della fotografia, si era recata già un mese fa presso il Monumento, nella speranza di poter immortalare la città dalla sommità dall'alto. Ma allora come oggi, ha dovuto rinunciare ai suoi propositi.

“Speravo sia di poter visitare la cripta ai piedi del Monumento – Asia Castanò – che di poter fare delle foto panoramiche, ma anche oggi sono rimasta delusa. E’ un peccato perché io e la mia amica troviamo questa città bellissima, con un mare stupendo. Oltre al Monumento, abbiamo trovato chiuso anche il Castello Alfonsino. Sarebbe bello mostrare in tutto il loro splendore queste opere, anziché tenerle chiuse”.

Fa eco ad Asia e Patrizia il brindisino Tony Bianco, che da mesi, attraverso la bacheca della sua pagina Facebook, denuncia lo stato di degrado in cui versa la struttura. “Più volte ho visto con i miei occhi gruppi di turisti – dichiara Bianco – che raggiungono il Monumento al marinaio convinti di poterlo visitare, per poi imbattersi delusi nel cartello apposto sulla porta di ingresso che ne certifica la chiusura. Non solo. Intorno al Monumento regna il degrado. Basta dare uno sguardo alle aiuole per rendersene conto. E’ inaccettabile veder ridotto in questo stato quello che dovrebbe essere il fiore all’occhiello di Brindisi”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola alla testa: brindisino ucciso sotto casa a 19 anni

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • "Samara Challenge": a San Pietro si chiede l'intervento delle forze dell'ordine

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Vivere e morire nel ghetto. L'altra faccia dell'emergenza giovanile

Torna su
BrindisiReport è in caricamento