Lutto nei vigili del fuoco: addio al caporeparto Luigi Rossini

Si è spento all'età di 59 anni, a pochi mesi dal traguardo della pensione, dopo una lotta con un male. Mercoledì i funerali

VILLA CASTELLI – Era arrivato a pochi mesi dal traguardo della pensione. Ma un male lo ha sottratto all’affetto dei suoi cari. Luigi Rossini, caporeparto esperto dei vigili del fuoco, si è spento oggi (martedì 29 gennaio), dopo una vana lotta contro la malattia. Da oltre 35 anni serviva con abnegazione e spirito di sacrificio il Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Residente a Villa Castelli, viene ricordato dai colleghi come una brava persona, riservata e allo stesso tempo piena di umanità verso il prossimo. “Era calmo e carismatico sul lavoro – racconta un collega – ci trattava tutti come dei figli”. Rossini sarebbe dovuto andare in pensione il prossimo luglio. Negli ultimi anni, purtroppo, altri lutti hanno colpito il comando provinciale dei vigili del fuoco di Brindisi. 

Le esequie si svolgeranno domani (mercoledì 30 gennaio), nella sua Villa Castelli, presso la chiesa San Vincenzo dé Paoli. Il feretro muoverà da via Provinciale per Martina Franca, civico 72. Rossini lascia moglie e due figli. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ricettazione e maltrattamento di animali: denunciati marito e moglie

  • Ambiente

    Sessanta volontari a lavoro per ripulire il litorale: riempiti 100 sacchi

  • Cronaca

    Pistola clandestina e cocaina in un vano condominiale: indaga la polizia

  • Salute

    "Camminata in Rosa" per acquisto software mammografia

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla panoramica: morto un imprenditore

  • Tamponamento a catena sulla superstrada: un'auto si ribalta

  • Scu, il nuovo pentito: “La mia latitanza tra Fasano e Porto Cesareo”

  • Rapinatore armato di pistola piomba in farmacia e porta via 600 euro

  • Incidente stradale sulla 379: auto si ribalta, un ferito

  • Brindisi già capitale: Forza Italia ci riprova, depositata proposta di legge

Torna su
BrindisiReport è in caricamento