Moto prende fuoco sulla superstrada: "Così mi sono messo in salvo"

Il motociclista Maurizio De Virgilis ha raccontato sul suo profilo Facebook la disavventura di cui è stato protagonista stamattina

La sua moto ha preso improvvisamente fuoco mentre era in marcia, ma ha fatto appena in tempo a mettersi in salvo. Maurizio De Virgilis, dipendente comunale noto anche negli ambienti cestistici per la sua passione per la fotografia, ha raccontato sul suo profilo Facebook la disavventura vissuta stamattina (giovedì 8 agoto) sulla strada statale 379, Brindisi-Bari. Impressionante la foto del suo Scarabeo 500 completamente avvolto dalle fiamme.

Pubblichiamo di seguito il suo racconto

Appuntamento ad Ostuni per le 09:00. La giornata è buona, decido di andarci in moto con il mio Scarabeo 500, faccio il pieno di benzina e parto, destinazione quindi Ostuni, o almeno così credevo. Percorro la SS. 379 a velocità di crociera e comunque consentita, 110 km.. Supero la Chiesa di Iaddico, consueta riverenza alla Madonna, e via alla volta di Torre Guaceto. Improvvisamente si spegne il motore e un forte odore di benzina mi pervade. Spengo il quadro, e per inerzia mi sposto sulla corsia di emergenza. La manovra di togliere il contatto di accensione serve a poco, infatti la benzina probabilmente viene a contatto con il collettore di scarico rovente prendendo fuoco con un botto notevole.

Le fiamme cominciano a lambire i miei jeans (saggia decisione, invece dei Bermuda). Riesco a fermare la moto, scendere e sollevarla sul cavalletto, anche se di istinto avrei voluto saltare e buttare la moto sul guardrail. Mi allontano immediatamente ricordando di aver fatto il pieno di benzina. Chiamo immediatamente il Comando dei vigili del fuoco. I quali intervengono in breve tempo tenuto conto della distanza da Brindisi. Nel frattempo la moto avvolta dalle fiamme si consuma completamente. Il serbatoio non è esploso, ma, per “fortuna” si scioglie lasciando  ardere la benzina contenuta.

Il traffico sulla Statale è sostenuto, ma il poco vento lascia una buona visuale per i veicoli in transito. Dopo i rilievi di rito della Polizia Stradale, recupero il rottame con un carro attrezzi liberando dall’intralcio la corsia di emergenza della SS. 379. Fortunatamente nonostante il traffico, l’incidente non ha avuto ulteriori sviluppi. Insomma una esperienza che non auguro a nessuno, ma che, comunque, ho potuto raccontare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Cinque nuovi casi in provincia di Brindisi, nessuna persona deceduta

  • "Ora basta". I medici esasperati scrivono a prefetto e procuratore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento