Multiservizi, scongiurato il rischio liquidazione

“Dal 2017 conti in pareggio”. Negli ultimi 12 mesi il Comune ha coperto perdite per tre milioni e mezzo”

BRINDISI – Resterà in vita la società Multiservizi, partecipata del Comune di Brindisi, alle prese con un l’ennesimo ripiano di perdite: negli ultimi 12 mesi l’Ente, socio unico, ha versato tre milioni e mezzo di euro per cancellare il rosso dei bilanci 2014, 2015 e 2016. Da quest’anno, il 2017, dovrebbe esserci il pareggio, di certo la srl non sarà posta in liquidazione.

Secondo la struttura commissariale e il nuovo amministratore unico, Giovanni Palasciano, le manovre di rianimazione poste in essere di recente, sortiranno l’effetto sperato. Anche per restituire serenità ai lavoratori e alle rispettive famiglie. A tutti i dipendenti inseriti in pianta stabile, vale a dire assunti con contratto a tempo indeterminato nei diversi settori della società, ma non a quelli i cui contratti sono andati in scadenza lo scorso mese di novembre.

E’ stato confermato, infatti, il mancato rinnovo del contratto per 18 brindisini, così come era stato anticipato nelle settimane scorse, quando Palasciano presentò le linee guida del nuovo piano industriale della Multiservizi, da intendere come un salvagente per la srl che negli ultimi sette anni (dal 2011) ha chiuso sempre in negativo superando i sette milioni di euro di perdite. Puntualmente ripianate dall’Amministrazione cittadina. Le ultime si riferiscono agli anni 2014, 2015 e 2016. Per il 2015 e il 2016 sono state necessarie variazioni al bilancio del Comune attingendo a una serie di capitoli, partendo da quelli che l’Amministrazione precedente aveva “riempito” per lo svolgimento di servizi da affidare alla stessa srl, ma mai partiti.

La rotta dovrebbe essere invertita da quest’anno, il 2017, considerato come quello della svolta per la società: “E’ chiaro che la Multiservizi ha un impatto forte e negativo sul bilancio del Comune”, ha detto il sub commissario Onofrio Albertini nel corso della conferenza stampa sui conti dell’Ente. “Ma con l’operazione verità avviata assieme a Palasciano, abbiamo verificato se ci sono le condizioni affinché la società possa camminare in maniera autonoma”. La risposta, stando a quanto riferito in conferenza stampa, è affermativa: “Pareggio di bilancio da quest’anno e primo timido risultato positivo dal prossimo. Il che permette di scongiurare la liquidazione che avrebbe avuto inevitabilmente conseguente negative su piano sociale, tenuto conto del numero dei lavoratori occupati”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Troppe le sfiammate, una commissione cercherà delle soluzioni"

  • Politica

    Scontro sulle nomine Fal: "Rischiamo ritardi nelle nuove opere"

  • Cronaca

    Va a rubare in chiesa, ma il parroco lo scopre. Arrestato un brindisino

  • Cronaca

    Esce da casa e non dà più notizie: attivate le ricerche di un 62enne

I più letti della settimana

  • Saccheggiata piantagione di canapa light: "Dovrò emigrare di nuovo"

  • Controlli a sorpresa ai proprietari di animali domestici: una multa

  • Auto contro moto nel centro abitato: tre persone in ospedale

  • Nonno Vito, troppa foga: stava verniciando pure la cattedrale

  • "Dammi i soldi e nel cantiere non succederà nulla": arrestato

  • Ladri indisturbati nella sede della Protezione Civile: bottino ingente

Torna su
BrindisiReport è in caricamento