Multiservizi, scongiurato il rischio liquidazione

“Dal 2017 conti in pareggio”. Negli ultimi 12 mesi il Comune ha coperto perdite per tre milioni e mezzo”

BRINDISI – Resterà in vita la società Multiservizi, partecipata del Comune di Brindisi, alle prese con un l’ennesimo ripiano di perdite: negli ultimi 12 mesi l’Ente, socio unico, ha versato tre milioni e mezzo di euro per cancellare il rosso dei bilanci 2014, 2015 e 2016. Da quest’anno, il 2017, dovrebbe esserci il pareggio, di certo la srl non sarà posta in liquidazione.

Secondo la struttura commissariale e il nuovo amministratore unico, Giovanni Palasciano, le manovre di rianimazione poste in essere di recente, sortiranno l’effetto sperato. Anche per restituire serenità ai lavoratori e alle rispettive famiglie. A tutti i dipendenti inseriti in pianta stabile, vale a dire assunti con contratto a tempo indeterminato nei diversi settori della società, ma non a quelli i cui contratti sono andati in scadenza lo scorso mese di novembre.

E’ stato confermato, infatti, il mancato rinnovo del contratto per 18 brindisini, così come era stato anticipato nelle settimane scorse, quando Palasciano presentò le linee guida del nuovo piano industriale della Multiservizi, da intendere come un salvagente per la srl che negli ultimi sette anni (dal 2011) ha chiuso sempre in negativo superando i sette milioni di euro di perdite. Puntualmente ripianate dall’Amministrazione cittadina. Le ultime si riferiscono agli anni 2014, 2015 e 2016. Per il 2015 e il 2016 sono state necessarie variazioni al bilancio del Comune attingendo a una serie di capitoli, partendo da quelli che l’Amministrazione precedente aveva “riempito” per lo svolgimento di servizi da affidare alla stessa srl, ma mai partiti.

La rotta dovrebbe essere invertita da quest’anno, il 2017, considerato come quello della svolta per la società: “E’ chiaro che la Multiservizi ha un impatto forte e negativo sul bilancio del Comune”, ha detto il sub commissario Onofrio Albertini nel corso della conferenza stampa sui conti dell’Ente. “Ma con l’operazione verità avviata assieme a Palasciano, abbiamo verificato se ci sono le condizioni affinché la società possa camminare in maniera autonoma”. La risposta, stando a quanto riferito in conferenza stampa, è affermativa: “Pareggio di bilancio da quest’anno e primo timido risultato positivo dal prossimo. Il che permette di scongiurare la liquidazione che avrebbe avuto inevitabilmente conseguente negative su piano sociale, tenuto conto del numero dei lavoratori occupati”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Agguato in un cortile condominiale: arrestato per tentato omicidio

  • Cronaca

    “Acquisti on line con postepay, 62 persone truffate”: chiesto il processo per un brindisino

  • Cronaca

    Gelo siberiano alle porte: ordinanza della prefettura di Brindisi

  • Cronaca

    Neve o non neve, lunedì prepariamoci a battere i denti

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • Assalto in tabaccheria: padre e due figli arrestati dopo lungo inseguimento

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • "Felino nelle campagne": nuove segnalazioni, ma si tratta di un cane corso

  • “Tenore di vita alto, redditi esigui”: sequestrati immobili e società

Torna su
BrindisiReport è in caricamento