Muore in spiaggia fratello Vantaggiato

NARDO' - Il fratello dell'attentatore della Morvillo Falcone, Giovanni Vantaggiato, è morto stamani nelle acque di Sant'Isidoro, sulla costa ionica salentina, a causa di un improvviso malore. Vano ogni soccorso prima da parte del bagnino dello stabilimento Lido Oasi, dove la vittima si era recata per trascorrere la domenica al mare, che successivamente da parte di una equipe del 118 giunta da Nardò.

Un'ambulanza sul posto, vani i soccorsi

NARDO' - Il fratello dell'attentatore della Morvillo Falcone, Giovanni Vantaggiato, è morto stamani nelle acque di Sant'Isidoro, sulla costa ionica salentina, a causa di un improvviso malore. Vano ogni soccorso prima da parte del bagnino dello stabilimento Lido Oasi, dove la vittima si era recata per trascorrere la domenica al mare, che successivamente da parte di una equipe del 118 giunta da Nardò.

Giuseppe Vantaggiato, 71 anni, era un insegnante e a quanto parte era portatore di una cardiopatia. Secondo alcuni testimoni, la vittima è entrata in acqua poco dopo le 11, e subito è stata vista perdere conoscenza. Portato sulla battigia tra lo sbigottimento dei numerosi bagnanti, è stato sottoposto a massaggio cardiaco dal bagnino, ma ogni intervento si è rivelato purtroppo inutile.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      "Differenziata troppo bassa: arriva nuova stangata con l'Ecotassa"

    • Cronaca

      Ancora bus sovraffollati: saltano alcune fermate e gli studenti restano a terra

    • Politica

      “Non intendo prestarmi ancora a questo gioco al massacro”

    • Cronaca

      “Farmacie comunali, sportello psicologico tra i servizi aggiuntivi”

    I più letti della settimana

    • Tragedia del lavoro, muore operaio: aveva 24 anni

    • Studente colto da malore il classe: il professore gli salva la vita

    • Pizzaiolo di Brindisi nell’olimpo degli stellati: è stato assessore provinciale

    • Scu, arrestato latitante: trovato dai carabinieri in una casa di campagna

    • Quasi due chili di droga nascosti in casa: nuovo arresto per un brindisino

    • Stefano Cucchi, inchiesta bis: omicidio preterintenzionale per il carabiniere brindisino

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento