Animali di dubbia provenienza: sequestro sanitario in un allevamento

I carabinieri del Nas trovano 15 capi di suini privi del marchio auricolare e della certificazione attestante la provenienza

VILLA CASTELLI - I carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Taranto nell’ambito dei servizi straordinari di verifica effettuati su scala nazionale, hanno eseguito sopralluogo all’interno di un allevamento di Villa Castelli unitamente a personale del servizio veterinario dell’Asl provinciale. Nel corso della verifica si è proceduto al sequestro sanitario di 15 capi suini in quanto privi del marchio auricolare e della certificazione attestante la provenienza. Inoltre l’azienda non era in possesso del numero di registrazione aziendale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento