Titolare di supermarket non versa ritenute Irpef: maxi sequestro

Blocco preventivo di tre immobili e conti per un totale di 200mila euro: la contestazione si riferisce all'omesso pagamento relativo alle ritenute di 70 dipendenti

OSTUNI -  Tre immobili e conti correnti per un totale di 200mila euro riconducibili al titolare di un supermercato di Ostuni sono stati sequestrati nell'ambito dell'inchiesta partita, nei mesi scorsi, sull'omesso versamento delle ritenute Irpef sui compensi destinati a 70 lavoratori dipendenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sequestro a scopo preventivo è stato eseguito dai finanzieri della compagnia della Città Bianca. Il decreto è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi, su richiesta della Procura, all'esito degli accertamenti delegati ai finanzieri che hanno portato a iscrivere sul registro degli indagati l'imprenditore per omesso versamento di ritenute certificate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento