Ondata di controlli: due persone trovate con il kit dello scassinatore

Servizio ad Alto impatto a Carovigno. Denunciati un 40enne e un 42enne. Un giovane trovato con un coltello proibito

Sono stati sorpresi in contrada Polinisso, nelle campagne di Carovigno, con due borselli contenenti l’armamentario del perfetto scassinatore. Un 40enne e un 42enne residenti a Carovigno sono stati denunciati a piede libero nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio ad "alto impatto" effettuato dai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni nel territorio di Carovigno, incluse marine e località rurali. 

I due denunciati, già noti alle forze dell’ordine, se ne andavano in giro con chiavi universali di avviamento di veicoli, un kit di chiavi esagonali da officina, due paia di forbici, un kit di cacciaviti, due coltelli multiuso, due torce, due paia di guanti. Chiesta contezza riguardo al possesso del materiale sequestrato i due non hanno fornito plausibili giustificazioni. Sono in corso accertamenti finalizzati alla verifica se in quella contrada sono stati commessi reati predatori su autovetture o in abitazioni.

Segnalazioni per droga

Nell’ambito del servizio sono stati segnalati all’autorità amministrativa 4 giovani trovati in possesso a seguito di perquisizione personale, di modiche quantità di sostanze stupefacenti per uso personale. In totale sono stati rinvenuti 5 grammi tra marijuana e hashish nonché 0.25 grammi di cocaina, il tutto sottoposto a sequestro.

Sorpreso con un coltello

Inoltre è stato denunciato, per il porto di oggetti atti ad offendere, un giovane originario della provincia di Taranto residente a Latiano, fermato mentre percorreva a piedi via Bengasi e sottoposto a perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, sottoposto a sequestro.

Perquisizioni e contravvenzioni

Nel complesso, i Carabinieri hanno eseguito 14 perquisizioni personali, identificato 72 persone di cui 16 di particolare interesse operativo, controllato 57 autoveicoli oltre a 2 esercizi pubblici. Sono state controllate 9 persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione, ed elevate 15 contravvenzioni al codice della strada, privilegiando quelle violazioni che concretizzano pericolo per gli stessi conduttori mettendo a repentaglio l’incolumità pubblica.

Una delle contravvenzioni ha riguardato i rumori molesti particolarmente fastidiosi. Altre 4 contravvenzioni hanno riguardato la guida senza cintura, una la guida con lenti, una senza il casco euna  per circolazione con veicolo sottoposto a sequestro. 

Nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale, è stata ritirata la patente e denunciato all’Autorità Giudiziaria un 28enne, fermato alla guida di un autoveicolo fiat punto di proprietà di un congiunto. L’uomo dapprima sottoposto ad accertamenti preliminari con “Alcolblow” è risultato positivo con un tasso alcolemico pari a 0.93 G/L., poco dopo accompagnato al pronto soccorso si è rifiutato di sottoporsi alle analisi per la verifica del tasso alcolemico. La patente di guida è stata ritirata e il veicolo consegnato a persona idonea. 

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

  • Minorenni in coma etilico: controlli e multe a locali sulla costa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento