Maltrattamenti alla compagna davanti alla figlia, divieto di avvicinamento

Indagato un ostunese: dovrà mantenere una distanza di almeno 300 metri dalla donna

OSTUNI - Maltrattamenti alla compagna, anche davanti alla figlia minorenne: l'accusa è stata mossa nei confronti di un uomo residente a Ostuni, con divieto di avvicinamento alla donna. Dovrà mantenere una distanza di almeno 300 metri, stando a quanto disposto dal giudice per le indabgini preliminari del Tribunale di Brindisi.

Il provvedimento è stato eseguito dagli agenti del commissariato della Città Bianca. La violazione del divieto determinerà l’applicazione di più gravi misure restrittive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento