Pacca sul sedere a sorella di avvocato: sotto processo

BRINDISI – Una pacca sul sedere non è sempre gradita. E se chi la riceve o subisce reagisce, diventano problemi seri. Ne sa qualcosa Antonio Muoio, brindisino, da una diecina di anni vive a Ferrara.

BRINDISI – Una pacca sul sedere non è sempre gradita. E se chi la riceve o subisce reagisce, diventano problemi seri. Non è più come un tempo che le donne per dimostrare le violenze e gli abusi subiti, e persino le licenze che i maschietti si prendevano, come la pacca sul sedere, dovevano affrontare pecorsi in cui erano trattate da mostri provocatrici, sempre pronte a spingere l’altro sesso verso atti che altrimenti non sarebbero nemmeno passati per la mente.

Ora, per fortuna (questo è segno di civiltà e rispetto verso le donne) per una pacca sul sedere si finisce diritti sul banco degli imputati. Ne sa qualcosa Antonio Muoio, brindisino, da una diecina di anni vive a Ferrara. Un giorno, mentre transitava in auto per una via di Brindisi, vide una ragazza che camminava sul marciapiede.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Distrazione perché aveva il braccio fuori dal finestrino, o magari attratto da quella rotondità. Fatto sta che la mano di Muoio finì sul fondo schiena della ragazza. Che reagì a muso duro, apostrofando il maleducato che le aveva toccato il sedere. E non finì lì. La ragazza si rivolse al fratello, che è avvocato, ed è stata sporta denuncia. Muoio è stato rinviato a giudizio. Oggi, difeso dall’avvocato Luca Leoci, avrebbe dovuto difendersi dall’accusa di violenza sessuale. Il processo, però, è slittato al 25 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento