Parte il nuovo piano di mobilità: disagi per i residenti della "zona rossa"

Qualche malumore accompagna l'entrata in vigore delle nuove tariffe per la sosta, con la suddivisione del centro in tre zone

BRINDISI – E’ accompagnata da qualche malumore l’entrata in vigore del nuovo piano di mobilità. Da oggi (1 febbraio) sono scattate le nuove tariffe per sostare nel centro cittadino, sulla base di una suddivizione in tre aree: una blu, una verde e una rossa. Fra i più scontenti ci sono le persone che risiedono nella zona rossa del centro storico: un dedalo di stradine che si sviluppa intorno a palazzo di Città in cui non è valido il pass da 60 euro annui cui hanno diritto i cittadini che abitano in centro.

Il signor Antonio Bruno, residente in via De' Muscettola, esprime tutto il suo disappunto attraverso una lettera inviata in redazione. “Perchè 20180201_071900-2con il nuovo piano parcheggi varato dal Comune – dichiara Antonio Bruno - noi residenti del centro storico, nelle immediate vicinanze del Comune, siamo stati penalizzati in modo molto grave. Basti pensare che nelle vie Casimiro, De' Muscettola, Seminario, San Nicolicchio, Santi e piazza Matteotti, non sono validi i pass per i residenti”.

“Quindi – prosegue il signor Bruno - è inutile pagare 60 euro annui per un pass che non ci permette di parcheggiare nelle vicinanze della nostra abitazione, tenendo presente che il parcheggio più vicino utilizzabile è a piazza Santa Teresa”. “E' facilmente immaginabile capire il disagio che si viene a creare ai residenti – si legge ancora nella lettera - quando si rientra a casa con la macchina carica di borse per la spesa, da tener presente che la maggior parte è gente anziana”.

La petizione degli impiegati

Nei giorni scorsi avevano espresso le loro perplessità sul piano anche 150 dipendenti di enti pubblici (e non) che raggiungono in auto i propri uffici. Questi hanno protocollato al Comune una petizione attraverso la quale chiedono di poter parcheggiare gratuitamente, dalle 7 alle 18, nell’area di piazzale Lenio Flacco, per non doversi sobbarcare i costi dell’abbonamento. E poi ci sono i malumori dei residenti della Ztl situata alle spalle del nuovo tetro Verdi, che in teoria dovrebbero avere “l’esclusiva” sui posti auto realizzati in via dei Del Balzo, ma in realtà, soprattutto il sabato sera, devono fare i conti con i soliti incivili che occupano gli stalli abusivamente. 

Il piano di mobilità nei dettagli

Centro suddiviso in tre zone

Il nuovo piano della mobilità, come detto, prevede la suddivisione del centro in tre zone. Nell’area verde sarà possibile parcheggiare con disco orario per un’ora: gli stalli individuati sono 42 e sono stati distribuiti tra piazza Anime (quattro posti), in Largo Pizzigallo (dieci posti),  via Annunziata (quattro), via Cessare Battisti (undici), via San Dionisio (undici) e via Protospata (due).

La zona di colore rosso è quella vicina al Comune. Rosso appunto perché più intenso è il flusso veicolare, con annessa rabbia degli automobilisti per la mancanza di stalli. L’area è stata tratteggiata nel seguente modo e comprende 117 posti auto: piazza Matteotti (15 stalli), via Amena (tre), via Casimiro (28), in via Filomeno Consiglio (21), via Ferrante Fornari (nove) via Marco Pacuvio (cinque), via Rubini (tre), via San Nicolicchio (sei) e via Santi (23). In questo caso, per la posta sarà introdotta una tariffa di un euro per la prima ora e di due euro per ogni ora successiva.

Le restanti strade e piazze del centro rientrano nella zona di colore blu: qui il ticket resta pari a un euro l’ora per ogni ora di sosta. I posti disponibili sono 366 complessivamente: corso Roma (135), largo Palumbo (sette), largo Pipino (tre), piazza Anime (21), piazza Cavalerio (16), via Belvedere (dieci), via Cesare Battisti (sei), via Conserva (14), via de’ Flagilla (sei), via del Mare (57), via Lata (35), via Mattonelle (12), via Santa Lucia (dieci), via San Sebastiano (dieci), via Vanini (otto), vico Martinez (quattro). Per tutte le aree di sosta, verde, rossa e blu, le tariffe si riferiscono alla fascia oraria che parte dalle 8 per terminare alle 21. Nei  giorni prefestivi sino alle 24.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Altri sette casi positivi nel Brindisino sui 10 registrati in Puglia

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento