Per bere restano bloccati nella "foggia": due cani salvati dai pompieri

Disavventura a lieto fine per una coppia di randagi nelle campagne di contrada Lamarina Nuova, a Ceglie Messapica

CEGLIE MESSAPICA – Forse erano in cerca di refrigerio, o erano molto assetati. Così due randagi hanno sfidato la sorte e si sono lanciati all’interno di una “foggia” nelle campagne di Ceglie Messapiche, quelle antiche cavità a cielo aperto atte alla raccolta dell’acqua piovana. In questo caso si trattava della foggia di contrada Lamarina Nuova.

Ma non sono riusciti a tornare fuori, e sono rimasti tra le canne e la vegetazione acquatica, che li ha sostenuti sino a quando, chiamati da una persona che si era resa conto della situazione, non sono arrivati i Vigili del Fuoco di Ostuni, assieme ai colleghi specializzati in questo genere di soccorso, quelli del Saf, a risolvere la situazione.

Salvataggio cane Foggia Lamarina 2-2-3

I due cani si sono lasciati docilmente agganciare ed estrarre dalla foggia, che ha un diametro di 15 metri per 10 di profondità, salvo poi, dopo una bella scrollata per liberare il manto dall’acqua, allontanarsi al piccolo trotto, lanciando qualche sguardo ai salvatori.

I cani soffrono la sete e il caldo come noi, e in estate lasciare in giro vaschette con l’acqua nei punti dove normalmente passano i randagi può essere di aiuto. Altrimenti per i cani dissetarsi può diventare una sfida ad alto rischio, come nel caso due salvati nelle campagne di Ceglie Messapica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi-Taranto: attivato controllo giornaliero con Autovelox

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Doppio inseguimento e lancio di chiodi dopo assalto a bancomat

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Operaio investito: un collega insegue auto pirata e la blocca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento