Per sfuggire ai carabinieri si cala dal balcone: preso

BRINDISI – I carabinieri ne hanno dato notizia oggi, ma l’episodio è avvenuto sabato nel corso di una perquisizione decisa dai militari del Nucleo operativo e radiomobile a carico di un sorvegliato speciale di Brindisi, Morris Cervellera di 33 anni. Nei confronti del quale vi era il forte sospetto di attività di spaccio, rivelatosi poi fondato. Cervellera alla fine è stato arrestato per droga, ma anche per resistenza violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Morris Cervellera

BRINDISI – I carabinieri ne hanno dato notizia oggi, ma l’episodio è avvenuto sabato nel corso di una perquisizione decisa dai militari del Nucleo operativo e radiomobile a carico di un sorvegliato speciale di Brindisi, Morris Cervellera di 33 anni. Nei confronti del quale vi era il forte sospetto di attività di spaccio, rivelatosi poi fondato. Cervellera alla fine è stato arrestato per droga, ma anche per resistenza violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il sorvegliato speciale brindisino, infatti, mentre i carabinieri gli intimavano di aprire la porta dell’abitazione, ha tentato la fuga calandosi a terra dal balcone dell’appartamento. Ma c’erano altri carabinieri in attesa, con i quali Cervellera ha ingaggiato una colluttazione nel tentativo di divincolarsi e allontanarsi. La ragione è stata ben presto chiara: in tasca aveva tre dosi di hascisc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento