Prese a picconate l'auto della ex: divieto di avvicinamento per un marito violento

La donna si era trasferita da qualche tempo a casa dei genitori proprio “per sfuggire ai continui maltrattamenti ed umiliazioni del marito”

MESAGNE – Divieto di allontanamento dalla ex per un marito violento di Mesagne, di 58 anni. Il provvedimento è stato emesso dal Giudice per le indagini preliminari in seguito alle indagini compiute dagli agenti del commissariato di polizia di Mesagne avviate dopo la segnalazione della vittima.

I fatti su cui hanno cominciato a indagare i poliziotti si sono verificati a ottobre scorso quando l’uomo, di notte prese a picconate l’auto della ex parcheggiata davanti casa dei genitori dove la donna si era trasferita da qualche tempo proprio “per sfuggire ai continui maltrattamenti ed umiliazioni del marito”.  Furono danneggiati i parabrezza ed i fari anteriori e posteriori, i vetri laterali e tutta la carrozzeria.

“L’ascolto della donna in Commissariato permetteva di apprendere che il giorno prima del danneggiamento dell’auto, la stessa si era rifiutata di incontrare il marito che le aveva chiesto un appuntamento”, scrivono i poliziotti in una nota.

Nei giorni successivi al danneggiamento, inoltre, l’uomo si era “raccomandato” con la moglie di “camminare blindata” e di “guardarsi alle spalle” perché presto sarebbe “toccato a lei”.

“L’attività di accertamento posta in essere da personale di questo Commissariato permetteva di raccogliere gravi e concordanti indizi a carico del marito in merito alle sue ripetute condotte vessatorie nei confronti della coniuge con la quale aveva avuto un lunghissimo matrimonio”.

“La progressione criminosa degli eventi, in particolare il danneggiamento dell’auto parcheggiata in pubblica via che ha destato grave allarme sociale, nonché le gravi minacce rivolte alla moglie, ha determinato il Pubblico ministero della Procura brindisina a richiedere ed ottenere, dal gip, in tempi brevi, la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla coniuge in fase di separazione che gli è stata notificata nei giorni scorsi, con l’avvertimento che, una sua violazione, comporterebbe l’inasprimento della misura”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    “Ero io quello armato nella gioielleria: pistola vera, ho esploso due colpi in alto”

  • Cronaca

    Comune di Brindisi, nomina dirigente senza selezione: processo per Consales e Carluccio

  • Cronaca

    “Non volevo ucciderlo: gli ho sparato dopo una lite per una ragazza”

  • Cronaca

    Rapinatore solitario in azione nella tabaccheria: fugge con 900 euro

I più letti della settimana

  • Rapina con spari nella gioielleria del centro commerciale. Presi i banditi

  • Assalto nella gioielleria Stroili: ecco chi sono gli arrestati

  • Scontro frontale sulla circonvallazione di Mesagne: un morto

  • Colpi di pistola in Largo Concordia: un ferito tra i giovani del sabato notte

  • Settimana corta alla scuola media: "Docenti ignorati". E' scontro

  • Auto si schianta contro palo e travolge veicoli in sosta: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento