Pronta la app per accedere dallo smartphone ai servizi del Tribunale

Il Tribunale di Brindisi è il più informatizzato del Sud: da oggi è scaricabile gratuitamente da PlayStore e da AppleStore l'applicazione per collegarsi direttamente dal proprio smartphone a tutti i servizi online attualmente disponibili per la giustizia civile

Il palazzo di giustizia di Brindisi

BRINDISI – Il Tribunale di Brindisi è il più informatizzato del Sud: da oggi è scaricabile gratuitamente da PlayStore e da AppleStore l’applicazione per collegarsi direttamente dal proprio smartphone a tutti i servizi online attualmente disponibili per la giustizia civile. Considerando anche le Isole, l’unico palazzo di giustizia che dispone di una app simile a quella di Brindisi è il tribunale di Siracusa.

Il progetto è stato realizzato da Astalegale.net , ed è stato fortemente voluto dal presidente Alfonso Orazio Maria Pappalardo, e dal dirigente amministrativo Sergio Montanaro, e seguito nella fase realizzativa e applicativa da uno dei responsabili di Astalegale.net, Luca Cambiaghi, e da due unità sul campo, Stefania Valentini che si è occupata dei servizi della sezione esecuzioni mobiliari e immobiliari, e Maria Concetta Locorotondo per il contenzioso civile.

Per selezionare l’applicazione, basta digitare su PlayStore o AppleStore le parole chiave “tribunale di Brindisi”, e viene subito individuata l’icona corrispondente. La decisione di realizzare questa via di accesso immediata, valorizza finalmente appieno tutto ciò che nel tribunale di Brindisi è stato realizzato nel campo dei servizi telematici, e tutto ciò che verrà  in futuro.

La app del Tribunale di Brindisi-2Sino a ieri i servizi online del Tribunale di Brindisi erano accessibili solo attraverso il sito web, e la ricerca era ovviamente più difficoltosa. Al momento, ecco cosa si può fare attraverso la nuova applicazione realizzata da Astalegale.net per l’amministrazione giudiziaria brindisina.

Richiesta di fascicoli dall’archivio (i diritti verranno poi pagati in fase di ritiro); servizio di prenotazione di udienza per le aste; servizio di prenotazione appuntamenti per la volontaria giurisdizione (accettazione o rinuncia di eredità); richiesta di certificati di esecuzioni mobiliari, immobiliari e fallimenti. Ma anche consultazione dei calendari delle aste, connessione al tabellone delle udienze civili, contatti con gli uffici giudiziari.

In fase di preparazione anche un altro servizio che servirà a snellire le udienze civili, quello che consentirà di stilare i verbali telematici tra avvocati, ed altro ancora. La presentazione della app è avvenuta lunedì mattina, con l’illustrazione del nuovo aggiornamento informatico da parte del dirigente amministrativo Sergio Montanaro.

Astalegale.net SpA, da dieci anni attiva anche presso gli uffici giudiziari di Brindisi, è una società leader in Italia nel settore della pubblicità legale, nell’informatizzazione delle procedure esecutive e concorsuali e nella realizzazione del Processo Civile Telematico rivestendo sia il ruolo di portale internet autorizzato sia di “punto d’accesso” iscritto nell’elenco ministeriale. L’azienda ha 160 dipendenti, un centinaio dei quali dislocati presso i tribunali.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "I Mille" tornano alla carica: chiudere i corsi di Brindisi al traffico

    • Cronaca

      Parcheggi Pennagrossa: "I segnali deve metterli il Comune"

    • Cronaca

      Ladri in azione nella notte: nel mirino un'auto e un'area di servizio

    • Cronaca

      "Open data": tutte le informazioni utili a portata di clic per i cittadini

    I più letti della settimana

    • “Compa’ seminiamo il panico per la città: si devono prendere paura”

    • Diverbio e aggressione in pizzeria: arrivano polizia e vigili urbani

    • Ordinanza di demolizione per due lidi di Apani: Municipale in azione

    • Rapinatori scatenati: nuovo assalto armato al supermercato Dok

    • Prigioniero per lunghe ore in fondo a un pozzo: salvato in extremis

    • Si mettono all'inseguimento di uno scooter ma investono un pedone

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento