Raffica di furti sul litorale: "Aiutateci a ritrovare i nostri computer"

Un ingegnere di Altamura e un laureando molisano due fra le vittime dei furti perpetrati fra le marine di Ostuni e Carovigno. Nei loro pc c'erano tesi di laurea, foto del matrimonio e progetti di lavoro

Nel computer di Giuseppe c’erano il suo percorso universitario, le foto del suo matrimonio, i suoi progetti da ingegnere. In quello di Andrea c’era la tesi di laurea che proprio nella giornata di ieri (martedì 21 agosto) avrebbe dovuto consegnare al suo professore. Entrambi sono finiti nel mirino dei ladri che imperversano sulle marine comprese fra Ostuni e Carovigno, dove stavano trascorrendo le vacanze. Proprio negli ultimi due giorni si sono registrati diversi furti ai danni di auto parcheggiate vicino alle spiagge. Il danno subito da Giuseppe e Andrea è incalcolabile, perché all’interno di quei computer era custodita una parte della loro vita.

Il furto a Costa Merlata

Giuseppe Ceglie, residente ad Altamura (Bari), era al suo primo giorno di vacanza in provincia di Brindisi. Ieri mattina si era recato Giuseppe-2presso la spiaggia di Specchiolla, marina di Carovigno, lasciando uno zaino di tortora PiQuadro contenente un computer Asus nero all’interno della sua auto, nei pressi di uno stabilimento balneare. Intorno alle ore 12, ignoti malfattori hanno forzato lo sportello lato guidatore e si sono impossessati dello zaino. Giuseppe ha subito sporto denuncia presso la caserma dei carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e successivamente ha divulgato un annuncio in cui offre una ricompensa di 500 euro a chiunque possa aiutarlo a recuperate il pc. 

“Esser derubati del proprio computer mentre si è in vacanza, il quale contiene tutta la mia vita, i miei progetti, il mio percorso universitario, il master, le mie foto, il mio matrimonio, la mia storia, il mio lavoro – si legge in un post pubblicato dal malcapitato -  per un ingegnere come me significa perdere un pezzo di vita e dover ripartire da capo da molti punti di vista. Qualcuno può vederla come la perdita di un oggetto materiale ma purtroppo per me è tutt'altro. Nel caso chi ha compiuto questo gesto leggesse questo post, gli scongiuro di ridarmi almeno i dati contenuti in esso, è troppo importante per me”. Il furto, purtroppo, ha interrotto praticamente sul nascere le vacanze dell’ingegnere, costretto a rientrare in fretta e furia ad Altamura per fare le operazioni bancarie e modificare le password. 

Il furto a Specchiolla

Andrea-4Erano agli sgoccioli, invece, le vacanze che Andrea Scorpio, laureando 22enne di Venafro (Isernia), stava trascorrendo insieme alla sorella e ai genitori presso una struttura alberghiera di Ostuni.

“Ci siamo recati presso la spiaggia di Costa Merlata – racconta Andrea a BrindisiReport – per un ultimo bagno, prima del rientro a casa. Intorno a mezzogiorno hanno rotto il finestrino della macchina e oltre ai soldi, hanno rubato anche il mio computer Hp contenuto nella sua valigetta di colore nero con tracolla”.

Andrea aveva portato tale dispositivo in vacanza per ultimare la tesi di laurea. “Ieri – racconta il 22enne – avrei dovuto inviare il file al professore”. Anche lo studente ha pubblicato un post in cui offre una “generosa ricompensa” in cambio della restituzione del pc. “Se mi contattano – spiega Andrea – sono disposto a lasciare il pc nelle loro mani, purché mi inviino via mail la cartella che mi serve”. 

In entrambi i casi indagano i carabinieri. Nei pressi di Specchiolla è stata avvistata una coppia di 40-45enni che con fare sospetto si aggirava fra le auto in sosta a ridosso delle spiagge. I militari sono al lavoro per risalire agli autori delle razzie, nella speranza che Giuseppe e Andrea riescano a tornare in possesso dei rispettivi computer. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Banditi nel McDonald's del Brin Park affollato di bambini

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Lite poi gli spari davanti al mercato della "Corazzata", al Paradiso

  • Oltre 40 grammi di cocaina nascosti in cucina: arrestato un operaio

  • Brindisi "Il porto più bello del mondo". Con i nuovi accosti e un parco urbano

Torna su
BrindisiReport è in caricamento